Riapre la foresteria del Castello
Cronaca

Riapre la foresteria del Castello

Il nuovo anno dovrebbe portare alla riapertura della foresteria del Castello. E' stato pubblicato, nei giorni scorsi, il bando attraverso il quale il Comune vuole affidare la gestione del servizio

Il nuovo anno dovrebbe portare alla riapertura della foresteria del Castello. E' stato pubblicato, nei giorni scorsi, il bando attraverso il quale il Comune vuole affidare la gestione del servizio negli alloggi ricavati all’ultimo piano del Settecentesco maniero, un tempo dei Conti Amico ed oggi di proprietà pubblica. Dopo circa un anno di chiusura, necessario per l’adeguamento di alcune normative, l’amministrazione guidata dal sindaco Fernando Tognin ha deliberato di affidare la struttura turistico ricettiva in via sperimentale per i prossimi tre anni.

Alla struttura della Foresteria si accede attraverso l’ascensore posto nel cortile "degli uccelli". Essa è dotata di uno spazio adibito a reception e sette camere doppie, allocate nella zona ovest, tutte fornite di servizi igienici e già arredate. Inoltre vi è la possibilità di successiva attivazione, a discrezione ed a spese a carico del gestore, di ulteriori cinque stanze situate nell’ala est per aumentare fino a 24 i posti letto disponibili. La foresteria del Castello aveva già operato dall’estate 2009 alla fine del 2012. "Nonostante il periodo di chiusura le richieste di informazioni e prenotazioni continuano tuttora a giungere agli uffici comunali. Infatti resta operativo il sito internet ed il recapito telefonico" sottolinea il primo cittadino.

In base a questa prima esperienza l’amministrazione ha stimato costi annuali di gestione di circa 16 mila euro in base ai quali ha deciso di fissare canoni di gestione che andranno a crescere progressivamente: dai 3 mila 600 euro richiesti il primo anno ai 6 mila il terzo. Nel bando viene indicata la richiesta di un’apertura minima di 48 settimane all’anno ma anche le tariffe di pernottamento che non dovranno superare 90 euro per stanza matrimoniale e 60 euro della singola.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale