La truffa del massaggio e del fidanzato geloso
Cronaca

La truffa del massaggio e del fidanzato geloso

Questa volta le urla che provenivano da una delle camere dell'hotel hanno avuto come conseguenza la chiamata alla polizia ed un "giochetto" che forse andava avanti da tempo è così

Questa volta le urla che provenivano da una delle camere dell'hotel hanno avuto come conseguenza la chiamata alla polizia ed un "giochetto" che forse andava avanti da tempo è così venuto alla luce. Gli agenti delle Volanti arrivati in un albergo cittadino si sono trovati di fronte non al solito "triangolo": lei, la "massaggiatrice", lui, il fidanzato 27enne, l'altro, il cliente truffato. Secondo l'ipotesi fatta dalla polizia, la coppia astigiana si attivava attraverso annunci per massaggi su giornali e social; l'ignaro cliente arrivava in albergo e saliva nella camera in cui ad aspettarlo trovava la ragazza, che chiedeva il pagamento anticipato. Sborsati i contanti, il cliente si spoglia, si sdraia ed inizia a farsi "massaggiare".

E' a quel punto che nella camera irrompe il fidanzato geloso e si innesca il finale di quello che si sospetta essere il copione di una truffa. Finisce in lite e il terzo del triangolo viene invitato ad andarsene. Senza soldi sborsati e senza "massaggio". L'ultimo episodio non è però andato secondo i piani: qualcuno, al sentire le urla dei due uomini, ha chiamato le forze dell'ordine. E la polizia è arrivata in un soffio. Il fidanzato geloso è stato denunciato per sfruttamento della prostituzione. Ma quelli della coppia di Asti, due giovani italiani, non erano nomi nuovi alla polizia: neppure un mese fa erano stati entrambi denunciati per insolvenza fraudolenta, per non aver saldato il conto di un albergo.

Potrebbe essere di un centinaio di euro l'ammontare della cifra che fruttava ogni volta la truffa che si ritiene sia stata messa a segno altre volte in città, prima dell'episodio che l'ha fatta scoprire. Sono anche state sequestrate le lenzuola della camera d'albergo. In Procura l'iniziativa non è stata convalidata e sarà chiesta l'archivizione. Eventuali futuri clienti che contano su un "massaggio" in albergo per rigenerarsi o trascorrere qualche ora all'insegna del piacevole relax sono però avvisati: dietro l'offerta a pagamento potrebbero celarsi un fidanzato geloso e una truffa pronta da servire.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo