Posti di controllo per verificarel’uso di cinture e seggiolini in auto
Cronaca

Posti di controllo per verificare
l’uso di cinture e seggiolini in auto

Uso delle cinture di sicurezza e corretto impiego dei sistemi di ritenuta dei bambini in auto. Sono tra le "operazioni ad alto impatto" della polizia stradale, programmate nel corso di

Uso delle cinture di sicurezza e corretto impiego dei sistemi di ritenuta dei bambini in auto. Sono tra le "operazioni ad alto impatto" della polizia stradale, programmate nel corso di quest'anno e dedicate a contrastare i comportamenti più pericolosi per la sicurezza stradale. Nei giorni scorsi sono stati attivati servizi mirati da parte delle pattuglie della Stradale su tutto il territorio nazionale. Nel solo Compartimento della polizia stradale per il Piemonte e Valle d'Aosta sono stati effettuati 167 posti di controllo che hanno portato a verificare 871 veicoli e relativi conducenti e trasportati. Le violazioni accertate sono state in totale 183, di cui 44 riferite a violazioni proprio attinenti la normativa sulle cinture di sicurezza e sui sistemi di ritenuta dei bambini.

«Il mancato uso delle cinture costituisce un comportamento molto rischioso nella circolazione stradale: se usate correttamente riducono dell'80% la possibilità di morte o ferite gravi in caso di incidente ?– evidenzia la polizia stradale di Piemonte e Valle d'Aosta -? La percentuale dei conducenti che rispettano l'obbligo di allacciare la cintura di sicurezza è del 63%. Ma il dato più preoccupante è che la percentuale degli occupanti i posti posteriori che la indossano non supera il 10%». Correndo così il rischio di venire sbalzati fuori dal veicolo in caso di incidente, con gravi conseguenze. E la Stradale ricorda l'importanza di indossare le cinture anche nei brevi tragitti e a maggior ragione se è attivo l'airbag.

Particolare attenzione anche per l'uso di seggiolini e adattatori per i bambini, fino all'altezza di 1,50 metri: «Nel 2013 sono stati 55 i bambini sotto i 14 anni a perdere la vita in incidenti stradali e più di 12 mila quelli rimasti feriti». Obiettivo dei controlli mirati, quello di richiamare gli adulti alla massima responsabilità e osservanza delle norme.

m.m.t.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo