La Nuova Provincia > Cronaca > Quando la scarpa tradisce il ladro
Furto in una falegnameria di Magliano
CronacaAsti -

Quando la scarpa tradisce il ladro
Furto in una falegnameria di Magliano

Come nella fiaba di Cenerentola, un ladro, mercoledì sera, si è introdotto dal retro in una falegnameria di Magliano Alfieri (Cn) mentre il titolare ed i dipendenti si accingevano alla chiusura

Come nella fiaba di Cenerentola, un ladro, mercoledì sera, si è introdotto dal retro in una falegnameria di Magliano Alfieri (Cn) mentre il titolare ed i dipendenti si accingevano alla chiusura riuscendo a rubare trapani elettrici ed altri utensili per un valore di 700 euro. Fuggendo però ha perso la scarpa che aveva al piede destro e l’ha abbandonata sul posto per timore di essere sorpreso da qualcuno.

Il titolare della falegnameria, accortosi subito dopo di aver subito il furto, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri della stazione di Govone. Durante il sopralluogo un maresciallo ha notato la presenza di quella scarpa da ginnastica abbandonata. La memoria dei militari ha fatto il resto: in mattinata, infatti, avevano fermato per un controllo un 30enne di Alba, noto pregiudicato, proprio con quel modello di scarpe.

I militari poco più tardi si sono quindi diretti all’abitazione del pregiudicato e, durante una perquisizione, hanno rinvenuto l’altra scarpa. Del giovane però nessuna traccia: si era già recato ad Asti per ricettare la refurtiva. Il pregiudicato è stato denunciato dai Carabinieri alla Procura della Repubblica di Alba per il reato di furto aggravato. Sul suo conto sono ancora in corso indagini, potrebbe infatti essere l'autore di altri furti analoghi commessi nel Roero.

Articolo precedente
Articolo precedente