parmigiano
Cronaca
Attimi di paura

Rischia di morire soffocato dal formaggio durante la merenda a scuola: salvato dalla maestra

È successo in una quinta elementare del V Circolo di Asti, ma la docente aveva seguito un corso sulle tecniche di disostruzione delle vie aree superiori e ha saputo come intervenire

Grazie a un corso di due ore durante il quale aveva appreso le tecniche di disostruzione pediatrica, una maestra di Asti, che insegna in una scuola primaria del V Circolo, è riuscita a salvare la vita ad un suo alunno di 10 anni. È successo nell’intervallo quando il bambino ha aperto una monoporzione di parmigiano per mangiarlo al banco, come aveva fatto in tante altre occasioni.

Ma questa volta qualcosa è andato storto e l’alunno, pochi secondi dopo il primo morso, ha iniziato a non respirare più. Nel giro di alcuni attimi è diventato rosso e si è portato le mani alla gola. Un tipico segnale che le sue vie aeree superiori si erano chiuse a causa di quel pezzettino di formaggio.

Da lì a tre minuti sarebbe diventato cianotico e sarebbe finito in arresto cardiaco se qualcuno non avesse saputo come intervenire. Questa storia è finita bene grazie al tempestivo soccorso di una sua maestra che si trovava vicino a lui e che, vedendolo diventare rosso e non respirare, si è subito ricordata le manovre di disostruzione imparate anni fa durante un corso.

Appena due ore di lezione tenuta dall’associazione FormInLife di Asti che ha fatto della cultura del soccorso e della prevenzione la sua prima missione sociale.

«Gli ho praticato subito la manovra di Heimlich, dopo averlo fermato dal momento che, spaventato, si era messo a correre nell’aula – racconta la docente – Grazie a questa manovra il bambino è riuscito a rimettere, liberando le vie aeree e tornando, così, a respirare con regolarità. Sono stati momenti molto agitati che mi sono sembrati un’eternità».

Per fortuna il bambino non ha avuto bisogno di essere ospedalizzato, né dell’intervento dei sanitari. Alla fine si è tranquillizzato e ha ripreso le lezioni buttandosi alle spalle l’accaduto. La maestra è stata davvero brava a mantenere la calma, ma soprattutto è stata formata bene nell’affrontare una situazione che può capitare a scuola, a casa o in un qualsiasi altro luogo dove mangiano i bambini (sebbene l’ostruzione delle vie aeree capita anche agli adulti).

«Il corso sulla manovre di disostruzione venne fatto diversi anni fa in collaborazione con l’associazione Genitorinsieme – continua la docente – e, in quella occasione, il dottor Marco Pappalardo (presidente di FormInLife ndr) aveva formato sia un gruppo di insegnati, sia gli alunni delle classi quarte e quinte».

«Dopo questa vicenda abbiamo deciso di riproporre il corso ai nostri docenti e al personale della scuola – aggiunge la dirigente del V Circolo Graziella Ventimiglia – Apparentemente una sciocchezza stava per finire in tragedia, ecco perché sarebbe giusto che tutti i docenti e i collaboratori facessero in massa questo corso».

Due ore di lezione per imparare a disostruire le vie aeree superiori di lattanti e bambini. Si tratta di corsi che l’associazione FormInLife tiene con regolarità a genitori, nonni, insegnanti e a chiunque voglia imparare la cultura della prevenzione.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo