rogo via guerra 5
Cronaca
Politica e cronaca

Roghi in via Guerra, subito interpellanza del Movimento 5 Stelle: «Il Rasero bis fa finta di niente come di prima»

Dura presa di posizione del consigliere Massimo Cerruti

Sulla recentissima notizia di due maxi roghi in via Guerra in cui sono impegnati i Vigili del Fuoco di Asti, interviene a stretto giro di posta Massimo Cerruti, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle.

 

«Il Rasero bis fa finta di niente come prima.

Siamo alle solite. Con il grande caldo estivo molti cittadini astigiani esasperati non possono nemmeno tenere le finestre aperte di notte per far entrare un pò di fresco a causa dei consueti roghi tossici e degli odori irrespirabili.

I pericoli incombenti per la salute pubblica sono reali e diverse persone segnalano di risvegliarsi nella notte con forti bruciori di gola per non parlare poi degli operatori che sovente devono lavorare in condizioni di alto rischio per la presenza fra l’altro di bombole di acetilene.

Ma quanta puzza di plastica bruciata e diossina dovremo ancora respirare e quanti rischi dovremo ancora correre prima che qualche autoritá competente intervenga adeguatamente?

Da quando il Sindaco é stato rieletto stiamo pure assistendo con preoccupazione ad una ulteriore consistente intensificazione dei fenomeni illeciti: chissá come mai, sembra quasi che i colpevoli con la conferma di questa amministrazione sentano di aver maturato diritti inalienabili oltreché una totale impunitá di fronte a gravissimi atti contro la legge…

E di fronte a tutto ciò colpisce ancora una volta il silenzio assordante del Sindaco, di questa amministrazione e dell’ex vicesindaco ora degradato ad assessore alle periferie che si vantava pure di averli “formalmente chiusi” i campi nomadi…

Bisogna intervenire subito per tutelare la salute e la vivibilitá dei cittadini.

La campagna elettorale é finita, i manifesti, le vetrine ed i bus non sono più tappezzati di banali slogan e sterili promesse, ora é tempo di agire.

Ho presentato interpellanza urgente per il prossimo Consiglio Comunale, vorrei sapere un po’ di cose: se dopo anni sono a conoscenza delle reali cause del problema e del suo progressivo peggioramento, come sia possibile che tutto ciò avvenga ad opera di occupanti in modo ormai abusivo di aree di proprietà comunale e come possa avvenire il ciclico accumulo di rifiuti; se recentemente è stata fatta analisi della qualità dell’ aria e delle falde acquifere, quanti interventi di VVFF, Polizia e rimozione rifiuti sono avvenuti ad oggi nell’anno 2022 e con quali costi; ma soprattutto cosa si intende fare per risolvere al più presto il problema, oltre ovviamente a richiedere il consueto tavolo sulla sicurezza ed infine in passato a quanti tavoli il Sindaco ha già partecipato sul tema, con quali decisioni maturate e risultati ottenuti dal 2017 ad oggi.

Rispondano nel merito e propongano una soluzione valida se ne sono capaci, la valuteremo seriamente perché ne va della salute di tutti noi».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo