La Nuova Provincia > Cronaca > Rogo di auto sul Tanaro dopo il furto di sigarette
CronacaAsti -

Rogo di auto sul Tanaro dopo il furto di sigarette

Venerdì il tentato furto di alcuni pacchi di sigarette si è concluso con una fuga rocambolesca e l’incendio di due vetture. Tutto è iniziato a Nizza Monferrato, dove un giovane ha sottratto

Venerdì il tentato furto di alcuni pacchi di sigarette si è concluso con una fuga rocambolesca e l’incendio di due vetture. Tutto è iniziato a Nizza Monferrato, dove un giovane ha sottratto alcune stecche da un furgone parcheggiato davanti a un tabaccaio. Ma l’allarme del veicolo ha allertato il corriere, che ha colto il ladro sul fatto; quest’ultimo si è dato alla fuga su una Renault, perdendo la refurtiva dal bagagliaio aperto. I posti di blocco non sono riusciti a bloccare il fuggitivo, ma un’auto del tutto simile a quella vista scappare dal corriere è stata trovata in fiamme poche ore dopo sull’argine destro del Tanaro, tra il deposito Fava & Scarzella e l’Oasi WWF “La Bula”.

A pochi metri di distanza, bruciava anche una Lancia Y: secondo gli inquirenti, le due macchine sarebbero state rubate in zona pochi giorni prima. Insieme alle due auto ha preso fuoco anche una roulotte abbandonata da tempo nell’area. Era in attesa di essere rimossa, dopo il recente intervento di pulizia effettuato congiuntamente dai Volontari della Protezione Civile di Asti e la sezione astigiana del WWF. L’associazione ambientalista, per voce dell’ex presidente regionale Giorgio Baldizzone, ha espresso tutto il suo sconforto per «l’impunità totale con cui si sversano rifiuti nell’area».

Articolo precedente
Articolo precedente