La Nuova Provincia > Cronaca > Rubano divani e fioriere dal dehor del bar Liberty appena inaugurato
CronacaAsti -

Rubano divani e fioriere dal dehor del bar Liberty appena inaugurato

Tre furti in pochi giorni. Il nuovo locale inaugurato appena un mese e mezzo fa. Gli arredi esterni erano "legati" da una catena che è stata spezzata dai ladri

Tre furti nel giro di pochi giorni

C’è qualcuno, in provincia di Asti o altrove, che in pochi giorni ha completamente rinnovato l’arredo del suo giardino a spese dei titolari del nuovo bar Liberty di via Garibaldi.
Aperto appena un mese e mezzo fa, ha già subito tre furti nel giro di pochi giorni.
Il primo venti giorni fa, quando ignoti, di notte, si sono portati via sei fioriere nuove con tanto di gerani lasciando dietro qualche vaso di fiori. Sono tornati qualche notte dopo per portarsi via anche quelli.

Prima fioriere e gerani

I titolari del bar, anche in vista della festa di inaugurazione ufficiale del locale, hanno ricomprato le fioriere e i gerani e questa volta le hanno legate fra loro con una lunga e pesante catena che metteva in sicurezza (o almeno così speravano) anche divani e poltrone da esterno con tanto di cuscinoni su misura.

Poi divani, poltrone e coperchi delle panche

E tre notti fa i ladri arredatori sono tornati ancora una volta, con una tronchesina hanno spezzato la catena e “liberato” fioriere, divani e poltrone che sono spariti dal dehor sulla via che porta in piazza San Secondo. Non paghi, si sono portati via anche i coperchi di alcune panche che completavano l’arredo esterno in attesa dell’ultimazione del nuovo e moderno dehor chiuso verso il passaggio sotto i portici.
Va da sé che si tratta di refurtiva tutta nuova di zecca, ordinata (e riordinata dopo il primo furto) per mantenere il decoro dell’esterno del locale.
«Non è tanto per il danno economico, anche se si aggira intorno ai 3 mila euro – commenta mestamente il titolare Salvatore Liberti – ma è l’amarezza che mi sale se penso a quante energie, risorse economiche e fatiche abbiamo messo in questo locale per restituire agli astigiani un punto di incontro che è sempre stato un riferimento cittadino. Episodi come questi fanno davvero passare la voglia di tanto lavoro. Se poi penso che, d’altro canto, stiamo tribolando a causa della burocrazia per ottenere il permesso di installare telecamere interne ed esterne, lo sconcerto è totale».

Un Commento

  • michael ha detto:

    Qui a Castelnuovo Belbo rubano perfino i fiori nel cimitero, soprattutto i gerani, tanto che io mi sono risolto a mettere fiori finti, quindi non c’è da stupirsi se qualcuno ruba i fiori davanti al bar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente