IMG-20220113-WA0008
Cronaca
Vigili del Fuoco

Scurzolengo, le fiamme e poi lo scoppio della bombola del gas

La testimonianza del sindaco Maiocco intervenuto con altri volontari per mettere in salvo persone e auto

Le fiamme che si alzano alte vicino alla parrocchia, un boato che ha spaventato tutto il paese e poi l’improvviso buio dovuto all’onda d’urto. E poteva finire anche peggio.

Brutta serata, quella di mercoledì, nel cuore del centro storico di Scurzolengo dove, intorno alle 20, qualcuno si è accorto che dal garage-magazzino nel cortile della parrocchia stavano salendo delle fiamme.

E’ stato chiesto l’intervento del 112 che ha subito allertato i Vigili del Fuoco di Asti arrivati su già  con alcune squadre per lo spegnimento dell’incendio.

Un garage utilizzato prevalentemente come ripostiglio, dove non c’erano veicoli ma indumenti usati e altro materiale di proprietà della parrocchia.

Ma, soprattutto, c’era una bombola del gas. Fra i primi ad accorrere alla notizia dell’incendio anche il sindaco del paese, Gianni Maiocco, che con altri si è presentato per cercare di dare il primo aiuto in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco.

Per fortuna una ragazza che abita vicino al garage in fiamme ha riferito della presenza della bombola del gas all’interno. Questo ha spinto Maiocco e altri volontari del paese ad avvertire tutte le persone che abitano vicino alla parrocchia in modo da convincerle a scendere in strada e a rintracciare i proprietari delle auto parcheggiate nella piazza sottostante affinchè le spostassero e le allontanassero da quello che avrebbe potuto essere il luogo di un’esplosione.

Esplosione che si è tenuta poco prima dell’arrivo dei Vigili del fuoco.

«Ero con una centinaio di persone nella piazzetta di sotto, quella del Municipio – racconta Maiocco – quando abbiamo sentito questo boato tremento e subito dopo sono “piovuti” pezzi del garage distrutto. E’ stato terribile. L’onda d’urto è stata così forte che ha spento i lampioni dell’illuminazione pubblica. Per fortuna la luce è tornata dopo un quarto d’ora e non abbiamo registrato danni all’impianto».

Danni invece ne hanno subiti le case immediatamente confinanti con il garage esploso, soprattutto ai vetri e alle porte e portefinestre.

I più interessati dall’incendio e dall’esplosione sono stati i proprietari della casa sulla quale era poggiato il garage ma la struttura, dopo un accurato sopralluogo dei Vigili del Fuoco, è stato dichiarato pienamente agibile anche se la grande quantità d’acqua riversata per spegnere le fiamme ha inumidito i muri.

Tre le squadre dei Vigili del Fuoco di Asti intervenute per un lavoro che è durato oltre quattro ore.

Durante lo spegnimento e la messa in sicurezza del garage l’inquietante scoperta di altre due bombole del gas presenti nello stesso locale che, per fortuna, non sono esplose.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail