La Nuova Provincia > Cronaca > Sequestrate 300 mila uova per etichette irregolari
CronacaAsti -

Sequestrate 300 mila uova per etichette irregolari

In un centro di imballaggio non autorizzato ad Asti e in una ventina di negozi fra Asti, Alessandria e Torino

Carabinieri del Nas e veterinari

Operazione congiunta del Nas di Torino e Genova oltre al servizio veterinario dell’Asl di Asti che ha portato al sequestro di 300 mila uova in tre centri di imballaggio e in una ventina di negozi fra Asti, Alessandria e Torino.

L’indagine, condotta dal comandante del Nas di Alessandria, tenente colonnello Biagio Carillo, è stata coordinata dal sostituto procuratore Dentis della Procura di Asti ed è partita proprio da un centro di imballaggio uova non autorizzato che si trovava nella nostra città.

Il tenente colonnello Biagio Carillo

L’accusa è di aver corredato le uova da etichette e documentazione non rispondenti per origine, qualità o quantità. I reati contestati sono quelli di frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente