A Rocchetta telecamereper “leggere” le targhe sospette
Cronaca

A Rocchetta telecamere
per “leggere” le targhe sospette

Poco per volta anche i piccoli comuni astigiani si stanno "attrezzando" per difendersi dai sempre più numerosi furti che colpiscono le case più isolate. L'ultimo, in ordine di tempo,

Poco per volta anche i piccoli comuni astigiani si stanno "attrezzando" per difendersi dai sempre più numerosi furti che colpiscono le case più isolate. L'ultimo, in ordine di tempo, è Rocchetta Tanaro che ha installato nei giorni scorsi un doppio sistema di telecamere per il monitoraggio dei veicoli e del territorio nei punti strategici del Comune. Il servizio è stato affidato alla BBBell, primo operatore wirelss piemontese che sfrutta la tecnologia ad onde radio. In ognuna delle postazioni che il Comune ha individuato come "nevralgico", sono state posizione sia telecamere in grado di fornire immagini di altissima qualità con qualsiasi condizione di illuminazione, sia telecamere "a cupola fissa". Le prime sono utili soprattutto per l'individuazione di numeri di targa nel caso in cui si segnalasse il transito sospetto di auto o altri mezzi mentre le seconde hanno una funzione di monitoraggio ad ampio spazio.

La BBBell ha curato la realizzazione dell'impianto e, oltre all'installazione dell'intera infrastruttura comprendente telecamere, punti video, centro dicontrollo immagini, ha provveduto anche a gestire tutti i lavori di predisposizione dell'impianto quali la fornitura e la posa di nuovi pali qui quali posizionare le telecamere e gli scavi e gli interri per far passare i cavi elettrici. «Con il nuovo servizio di videosorveglianza – afferma il vicesindaco Massimo Fungo – abbiamo voluto dare una risposta concreta al bisogno di sicurezza del paese, trovando in BBBell un partner ideale in grado di soddisfare le nostre esigenze. Il nostro prossimo obiettivo -? continua Fungo -? sarà quello di implementare il servizio anche nelle frazioni limitrofe per un Comune sempre più sicuro e controllato». Il monitoraggio può avvenire sia attraverso il Centro di controllo locale che attraverso smartphone o tablet da remoto grazie ad una specifica app.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo