fallito-assalto-al-bancomat-di-refrancore-56e604df94d7d1-nkjsenx2dzgdpvyuidwh84sm15l9rh8fut2jx3izd4
Cronaca
Carabinieri

Tentato furto alla CRAT di Quattordio e di Refrancore: i ladri sono partiti da Asti

Molti indizi portano a pensare alla nottata di un gruppo di malviventi decisi a portarsi via una cassaforte di banca

Una notte movimentata, quella di sabato su domenica fra Asti e Quattordio, comune alessandrino ai confini con la nostra provincia.

Tanti episodi e circostanze che i carabinieri stanno verificando per ricostruire con esattezza quanto accaduto.

Intorno alle 4,30 è scattato l’allarme alla filiale di Quattordio della Cassa di Rispamio di Asti; dalle telecamere si vedono più persone che, utilizzando una utilitaria come ariete, sfondano l’ingresso della banca e si avvicinano alla cassaforte. Ma le stesse immagini restituiscono la fuga dei malviventi a bordo di un’altra auto, a mani vuote, probabilmente perchè la cassaforte era troppo pesante per essere portata via.

Secondo alcune informazioni al vaglio degli inquirenti, l’utilitaria sarebbe stata rubata ad Asti ed utilizzata per percorrere la strada fino a Quattordio per usarla nell’azione di sfondamento e poi abbandonarla subito dopo.

Ma, nelle stesse ore, è stato segnalato un altro tentativo di intrusione in banca, questa volta a Refrancore, sempre alla Cassa di Risparmio di Asti. Anche in questo caso le telecamere hanno ripreso alcune persone che hanno tentato di sfondare, a calci, la porta in vetro blindato che conduce all’anticamera della banca nel locale in cui si trova il bancomat. Nessun danno perchè i malviventi non sono riusciti a scalfire la porta.

Sempre nella stessa notte, alla Idem di Castell’Alfero, azienda produttrice di biciclette altamente performanti, sono state rubate due bici in fibra di carbonio e una Maserati parcheggiata nel cortile. L’auto è stata ritrovata da una Volante abbandonata sulla tangenziale. E un’auto molto simile è quella sulla quale sono fuggiti i malviventi subito dopo aver tentato il colpo alla   filiale CRAT di Quattordio. Immagini non nitide sulle quali stanno lavorando i carabinieri di Felizzano ed Asti senza confermare nè smentire nulla.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo