Trasparenza e "fai da te"nel futuro della Motorizzazione
Cronaca

Trasparenza e "fai da te"
nel futuro della Motorizzazione

La Motorizzazione Civile di Asti ha un nuovo direttore. Dal primo ottobre, dopo la riorganizzazione territoriale che ha ricompreso l'ufficio astigiano nel quadrante di Milano, la responsabilità

La Motorizzazione Civile di Asti ha un nuovo direttore. Dal primo ottobre, dopo la riorganizzazione territoriale che ha ricompreso l'ufficio astigiano nel quadrante di Milano, la responsabilità della sezione astigiana è passata in capo all'ingegner Giorgio Turiano. Una scelta "interna", in quanto l'ingegner Turiano, originario di Reggio Calabria dove si è laureato, lavora all'ufficio di Asti dal 1995 e ha ricoperto, nel corso degli anni, incarichi in tutti i vari e molteplici settori di cui si occupa la Motorizzazione.

E' stato componente della commissione d'esame per l'accertamento dell'idoneità professionale dei preposti per l'autotrasporto merci, esaminatore degli insegnanti e degli istruttori di scuola guida e dei responsabili delle agenzie di pratiche auto oltre che dei responsabili tecnici delle officine di revisione.
Con qualche "incursione" fuori provincia, come quella che lo portò a far parte della squadra di collaudatori degli ascensori e delle scale mobili della metropolitana di Torino in concomitanza con le Olimpiadi 2006. Per quattro anni è stato consulente tecnico del Tribunale di Asti mentre gli inizi della sua carriera lavorativa sono stati segnati dall'insegnamento nelle scuole superiori e in diversi corsi di formazione per figure di responsabilità nell'ambito del trasporto di merci e persone.

Sposato e padre di due figli, l'ingegner Turiano sa di dover risollevare l'immagine e l'efficienza della Motorizzazione Civile colpita qualche anno fa da un'inchiesta giudiziaria su "revisioni" pilotate.
«Considero da sempre un privilegio ed un valore aggiunto l'essere al servizio dello Stato ? ha dichiarato il responsabile astigiano in un messaggio di insediamento ai 27 dipendenti della Motorizzazione ? cercherò sempre di diffondere un messaggio di etica professionale e relazionale nell'auspicio di assicurare a tutti i cittadini la fiducia nelle istituzioni. Invito tutti a profondere il massimo impegno nel rispetto dei ruoli a ciascuno attribuiti». Per l'ingegner Turiano il lavorare nella legalità è un dogma fondamentale dell'attività dell'intero ufficio, perché, spiega: «Dobbiamo essere in grado di dimostrare, in ogni momento, la bontà del nostro operato».

Ma pensa anche ad un miglioramento dell'organizzazione interna e, sempre nell'ottica di trasparenza, ad attivare un maggiore rapporto con gli utenti esterni. In questa direzione va, ad esempio, la pubblicazione on line dei turni operativi degli uffici, delle commissioni e dei servizi offerti dalla Motorizzazione; turni settimanali che consentono di limitare il numero di chiamate alle segreterie da parte di tutti gli utenti professionali e privati. Privati cittadini che, conferma l'ingegner Giorgio Turiano, sono sempre più numerosi agli sportelli dell'Ufficio per sbrigare "in proprio" alcune pratiche tradizionalmente affidate alle agenzie. Un piccolo risparmio su revisioni, collaudi, volture.

Daniela Peira

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo