La Nuova Provincia > Cronaca > Valle Bormida: la Finanza scopre una ditta di autotrasporti che ha evaso 4 milioni di euro
Cronaca Canelli e sud -

Valle Bormida: la Finanza scopre una ditta di autotrasporti che ha evaso 4 milioni di euro

Sequestrati conti correnti, titoli azionari, mezzi d'opera e un immobile

Mai presentato la dichiarazione dei redditi

Per quattro anni, pur avendo aperto regolare Partita Iva e aver istituito e tenuto la contabilità aziendale, una ditta di autotrasporti della Valle Bormida non ha mai presentato la dichiarazione dei redditi, né ha verso la relativa Iva.

Un conto salato quello presentato nei giorni scorsi dalla Tenenza di Canelli della Guardia di Finanza al termine di un accertamento fiscale nei confronti dei titolari della ditta.

Gli anni interessati alla verifica fiscale sono quelli che vanno dal 2014 al 2018 ed emerge che non sono stati dichiarati ricavi al Fisco per poco meno di 4 milioni di euro con 276 mila euro di Iva non versata.

La segnalazione di tale palese e importante violazione è stata fatta alla Procura della Repubblica di Alessandria il cui gip ha disposto il sequestro di beni per l’equivalente dell’Iva evasa. Le Fiamme Gialle hanno dunque sequestrato i conti correnti, titoli azionari, due motrici per mezzi pesanti e un immobile intestato agli indagati.

L’indagine rientra nel piano d’azione “Mondo Sommerso” coordinato a livello nazionale dal Nucleo Speciale Entrate della Guardia di Finanza di Roma. «Un’attività che testimonia una volta di più la costante azione della Guardia di Finanza e dell’autorità giudiziaria sia nel contrasto all’evasione fiscale che drena risorse finanziarie al bilancio dello Stato e dell’Unione Europea, che alla tutela della concorrenza e degli imprenditori rispettosi delle regole di mercato, soprattutto in un periodo caratterizzato da pesanti ricadute economiche dovute all’attuale emergenza sanitaria» si legge in una nota della Finanza.