piazza Statuto
Cronaca

Viveva con la salma della madre morta a gennaio in camera da letto

Drammatica scoperta, stamattina, di un ufficiale giudiziario che ha notificato un avviso di sfratto in un alloggio di piazza Statuto. La donna è deceduta per cause naturali, vi è anche un certificato medico che lo comprova ma il figlio ha detto di non averla sepolta perchè gli mancavano i soldi

Tragica scoperta

Una tragica scoperta è stata fatta nella mattinata di oggi da un ufficiale giudiziario del Tribunale di Asti in un alloggio nella zona di piazza Statuto-via Bonzanigo. L’ufficiale giudiziario, infatti, si è recato alla porta di un alloggio per notificare lo sfratto ad una famiglia composta da madre e figlio.

Ad aprire è stato il figlio che, una volta ricevuto l’avviso di sfratto, avrebbe consegnato pacificamente le chiavi avvertendo però l’ufficiale giudiziario di un “particolare”: nella camera da letto della casa, infatti, si trovava il corpo dell’anziana madre deceduta a gennaio.

Il corpo mummificato

Immediato l’intervento dei carabinieri che hanno effettivamente verificato la presenza del corpo della donna, ormai mummificato. Secondo le prime indiscrezioni, la donna sarebbe morta per cause naturali e il suo decesso non è stato tenuto segreto, perchè nella casa era presente un certificato di morte compilato da un medico legale.

Il mancato funerale, a detta del figlio, sarebbe stato provocato dalla mancanza di denaro per pagare l’agenzia di pompe funebri. Un dramma della solitudine e del degrado che ha lasciato sbigottiti i vicini di casa e i commercianti della zona.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo