linda pines1
Cultura e Spettacoli
Fresco di stampa

Aisha e Alex nella nuova storia dedicata alla generosa San Damiano d’Asti

Pubblicato “In fondo a corso Roma”, il nuovo romanzo (secondo della trilogia) dell’autrice Linda Pines

«Ho cercato di ricreare su carta vergine ciò che tutti i giorni mi circonda e che adro: San Damiano d’Asti e la sua gente. San Damiano è una città che insieme ai suoi splendidi cittadini, mi ha accolta calorosamente, ha curato le mie ferite e oggi mi rispetta e mi coccola. Gridare un grazie non sarebbe abbastanza così scrivo sperando ardentemente che San Damiano possa rimanere nella memoria della gente».

Un potentissimo omaggio alla città in cui vive quello che Linda Pines rivolge con il suo ultimo romanzo, fresco di stampa. “In fondo a corso Roma”, in vendita da pochi giorni alla Libreria Alta Fedeltà di San Damiano d’Asti (sotto ai portici), oppure ordinabile su Amazon.
Dopo “La bicicletta bordeaux”, si tratta del secondo romanzo della trilogia che racconta una storia di integrazione e dove protagonisti sono Alex, Aisha, Cristina e la Caritas.
La trilogia tratta la storia di Aisha, un’eritrea giunta quasi per caso a San Damiano d’Asti e sorpassati molto ostacoli, si integra.
Alex è una donna piemontese, nata e cresciuta a San Damiano che lavora nell’autofficina eredtata da suo padre dal carattere indomabile, testarda e apparantemente dura.
La Caritas sappiamo tutti che è un porto sicuro per i meno fortunati e sullo sfondo San Damiano, città che Linda Pines descrive come una “signora ricchissima di pregi che andrebbero maggiormente considerati”.
Nel libro, il lettore incontrerà personaggi realmente esistenti nella città di San Damiano d’Asti. Realtà e fantasia si sposano, originando un testo di facile lettura e di semplice comprensione. Rivolto a tutti coloro che intendono riappropriarsi dei veri valori della vita. Si parla di uguaglianza, di diritti, di inclusione, di amore, di amicizia e in maniera molto spesso divertente, si tracciano i tratti di persone note a San Damiano.
Per comprendere bene “In fondo a corso Roma” bisogna leggere “La bicicletta bordeaux” perchè è in quel primo romanzo della trilogia che Linda Pines sviluppa un argomento molto importante: quello di poter cambiare a qualunque età.
In questo secondo libro emergono morali nascoste dietro a nuvole di pregiudizio ma anche le opportunità e le situazioni divertenti dentro vicende personali dolorose.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo