La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Al via la rassegna di teatro amatoriale “Oltre il palco”
Cultura e spettacoli, Tempo libero Asti -

Al via la rassegna di teatro amatoriale “Oltre il palco”

Organizzata dal Comune, vedrà in scena 11 compagnie astigiane dal 9 al 19 settembre

Al via la rassegna “Oltre il palco”

Al via lunedì 9 settembre, in piazza Italia, la rassegna teatrale estiva “Oltre il palco”, riservata alle compagnie teatrali amatoriali astigiane, organizzata dal Comune di Asti.
A presentarla ieri (giovedì), in conferenza stampa, il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore alla Cultura Gianfranco Imerito, alla presenza di numerosi rappresentanti delle compagnie.
E’ emerso innanzitutto che la rassegna prevederà 11 serate consecutive, ad ingresso libero, tanto da terminare giovedì 19 settembre. «Quest’anno – ha sottolineato l’assessore Imerito – abbiamo ricevuto richieste di partecipazione da parte di 15 compagnie, ma non abbiamo potuto accoglierle tutte in quanto una rassegna all’aperto così lunga, nella seconda metà di settembre, sarebbe troppo a rischio a causa dell’incognita meteo. Un’idea per il prossimo anno, quindi, se si decidesse di mantenere lo stesso periodo, sarebbe quella di far esibire due compagnie nella stessa serata, a patto che presentino spettacoli di breve durata (45 minuti – 1 ora)».
«Detto questo – ha affermato – insieme al sindaco ringrazio tutti i gruppi per l’entusiastica partecipazione, in particolare quelli che, con grande disponibilità, hanno dovuto rinunciare».
Le compagnie si esibiranno sul palco montato a ridosso del Teatro Alfieri, con circa 200 sedie per il pubblico collocate su tutta l’area della piazza. «Abbiamo risolto il problema della scarsa visibilità riscontrato l’anno scorso – ha proseguito Imerito – alzando il palco di 40 centimetri».

Il primo spettacolo

La rassegna sarà inaugurata, lunedì 9 settembre alle 21, dallo spettacolo “Il potere della Libertà – Da Vittorio Alfieri a Giacomo Leopardi”, portato in scena dalla compagnia Teatro del Borbore e dell’associazione Cenacolo Alfieriano. Sul palco Agostina Robba, Silvana Bego, Giorgio Gallo, Lillo Agrò e Renzo Moretto. Testo poetico su Alfieri di Alessandro Boero; adattamento dell’operetta morale “Copernico” di Leopardi a cura di Renzo Moretto.
«Due teli dipinti ai lati del palco, due simboli (in uno il sole, la vita, nell’altro una colonna dorica a ricordarci le tante costruzioni dell’uomo destinate inevitabilmente e crollare). In mezzo noi – anticipano i protagonisti – quelli di prima e quelli di oggi, con il nostro pugnetto di tempo a disposizione e costantemente alla ricerca di due cose fondamentali: la libertà e la verità. Per questo due grandi poeti italiani saranno presi come punto di riferimento».

Gli altri appuntamenti

La rassegna proseguirà martedì 10 settembre con lo spettacolo “Come ammazzare la suocera” de Gli Aslanti; mercoledì 11 con “Voci d’autore” di NovArte; giovedì 12 con “Uomini che sopravvivono alle donne” di Officina delle Possibilità; venerdì 13 “Le dame (senza i Cavalier) Stagione 2” de I Rockaroju.
E ancora, sabato 14 settembre andrà in scena “San Vespasiano” de I Fafiuché di Silvana; domenica 15 “La zuppiera” degli Attori per caso; lunedì 16 “InsetTOPOli” de Gli Arcoderivati; martedì 17 “Don Gaudenzio e i so sagrin/Spetuma ‘l medic” degli J’amprovisà; mercoledì 18 “A l’han fàie la fisica” di Et veuli che t’la conta; giovedì 19 “Du piasi e du paiasi” de I Varigliesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente