"Alieno" tra rabbia e meravigliaEcco l'esordio dei Mangarama
Cultura e Spettacoli

"Alieno" tra rabbia e meraviglia
Ecco l'esordio dei Mangarama

Ne avevamo parlato un paio di settimane fa sulle nostre pagine in un'intervista di anteprima che ne preannunciava l'uscita schedulata per il 16 maggio. Ora che la data è giunta, e superata,

Ne avevamo parlato un paio di settimane fa sulle nostre pagine in un'intervista di anteprima che ne preannunciava l'uscita schedulata per il 16 maggio. Ora che la data è giunta, e superata, il primo album ufficiale dei montaldesi Mangarama è realtà. Da venerdì scorso "Alieno", questo il titolo scelto dalla band per il disco, è in vendita per Libellula Music in tutti i negozi di dischi e su iTunes (info al link http://libellulalabel.bandcamp.com).

Un album dalla gestazione lunga, interamente registrato, mixato e prodotto dagli stessi Mangarama e masterizzato da Claudio Cattero alle Manifatture Musicali di San Didero (To). Al suo interno nove brani autografi, scelti fra i più rappresentativi tra quelli composti dal gruppo nei primi dieci anni di carriera. Anni nei quali la scrittura e la ricerca sonora della band sono progredite e si sono affinate in un processo di maturazione evidente nella cura quasi maniacale di cui i brani ospitati nel disco, tutti cantati in italiano, beneficiano ad ogni passaggio.

Perché il rock dei Mangarama è un intreccio toccante di echi nord?europei, sfumature elettroniche, richiami pop sofisticati, morbide chitarre distorte e trame melodiche tanto intense quanto evocative che nell'ispirarsi al meglio delle produzioni internazionali alternative degli ultimi anni diventano entità a sé stanti ricche di nuova forza comunicativa e identità. Nell'ascolto attento ci si ritrova così a fluttuare tra i ricami armonici di "Nato Sotto Una Campana Di Vetro", la calda malinconia di "Ingenuo", l'alt?pop di "Cenere", i beat elettronici de "L'Entropia Del Pesce Rosso" e le divagazioni post?rock sospese di "Demoni" con i suoi accenti ritmici poeticamente spostati.

Matteo Sosso, tastierista, chitarrista e cantante del gruppo, descrive in questi termini il tema lirico dell'album: «Alieno è colui che guarda con occhi sgranati la realtà colto talvolta da meraviglia, talvolta da rabbia e spesso da sdegno. Ma è anche colui che si muove con l'ingenuità di chi non è ancora stato inghiottito dai meccanismi del sistema». A lanciare il disco sarà il primo singolo, "L'Entropia Del Pesce Rosso" (in ascolto sul sito della band), mentre il brano "Colpevole" è stato scelto come tema per il videogioco ad ambientazione cyberpunk "Loading Human", prodotto da Untold Games.

Per le prime date del tour promozionale bisognerà invece attendere l'autunno. I Mangarama sono Luca Forno (chitarra, tastiere e voce), Matteo Sosso (tastiere, chitarre e voce), Dario Varallo (batteria), Giovanni Barberis (basso) e Luca Perosino (chitarre). Info sul sito ufficiale o sulla pagina Facebook.

Luca Garrone

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo