Asti Film Festival, c'è Pippo Delbono
Cultura e Spettacoli

Asti Film Festival, c'è Pippo Delbono

L'Asti Film Festival si trasferisce allo Spazio Vinci dopo una serie di appuntamenti che ne hanno anticipato il cartellone, come la proiezione del film "Young Europe" di Matteo Vicino e

L'Asti Film Festival si trasferisce allo Spazio Vinci dopo una serie di appuntamenti che ne hanno anticipato il cartellone, come la proiezione del film "Young Europe" di Matteo Vicino e la presentazione del dizionario del cinema Morandini 2014. Venerdì? alle 16.30 si inaugurano Asti Doc e Asti Short, due delle sezioni in cui è suddiviso il festival astigiano organizzato dal circolo cinematografico Sciarada. Ci sarà spazio anche per parlare di libri, come succederà alle 17 con "I petali di Marta", scritto da Cinzia Alibrandi, un momento cui parteciperanno anche Agnes Spaak e l'attore Andrea Pinketts.

Per gli appassionati di cinema, l'appuntamento da non perdere sarà quello a seguire, quando un altro dizionario dei film ?"Il Mereghetti"? verrà presentato al pubblico nella sua edizione 2014, saranno presenti l'autore Paolo Mereghetti e il giornalista Filippo Mazzarella. Ancora un libro dopo l'aperitivo, sempre allo Spazio Vinci, "Pulce non c'è" di Gaia Rayneri, poi si entra nel vivo con il film "Transeuropae Hotel" di Luigi Cinque. Pellicola surreale incentrata sulla misteriosa sparizione di un musicista, vede nel cast attori di primo piano come Pippo Delbono, che parteciperà alla proiezione, e Peppe Servillo.

Da segnalare i due cortometraggi in programma durante la giornata, alle 10 in Sala Pastrone "Arrugas" di Ignacio Ferreras e alle 17 allo Spazio Vinci "Il passo della lumaca" di Daniele Suraci. Intenso il programma di sabato: alle 15, allo Spazio Vinci, la proiezione del film realizzato dagli studenti "Antigone ? Staying human" e "Bellezza o monnezza" di Giampiero Monaca.
Nel pomeriggio, oltre alle proiezioni di cortometraggi e documentari, anche l'incontro con i Noguru, formazione che unisce membri delle band Afterhours e Ritmo Tribale e che alla sera si esibirà al Diavolo Rosso. Domenica il Festival proseguirà dalle 15 in avanti con le sezioni Asti Short e Asti Doc, mentre lunedì alle 18 sarà la volta del film "Italian movies" di Matteo Pellegrini.

Da cerchiare in rosso sul calendario la proiezione prevista per sabato 21 dicembre, alle 21 al Teatro Alfieri l'anteprima del cortometraggio "Veruska". Produzione tutta astigiana, essendo diretto dall'astigiano Lucio Pellegrini e tratto dal romanzo di Laura Calosso, "A ogni costo, l'amore". Nel cast Giorgio Faletti ed Elena Radonicich, musiche di Paolo Conte. Tutti gli appuntamenti dell'Asti Film Festival sono a ingresso libero.

e.in.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale