Salone del libro
Cultura e Spettacoli
Evento

Autori ed editori astigiani al Salone del Libro

Da domani a lunedì 23 maggio la kermesse al Lingotto Fiere. Presenti anche la casa editrice Scritturapura, Pier Carlo Grimaldi ed Enrico Ercole

Sarà “Cuori selvaggi” il tema della 34esima edizione del Salone del Libro che si terrà da giovedì 19 a lunedì 23 maggio al Lingotto Fiere di Torino.
Diretto dallo scrittore Nicola Lagioia, tornerà dopo la fase più acuta della pandemia alla sua collocazione originaria, a fine maggio. La kermesse si aprirà domani (giovedì) con la lectio inaugurale dello scrittore indiano Amitav Ghosh, in collaborazione con Neri Pozza. In contemporanea, si terrà l’inaugurazione del Bookstock, lo spazio dedicato ai giovani lettori, con l’intervento di Maria Falcone, che racconterà agli studenti le battaglie e il lascito morale del fratello Giovanni a 30 anni dal suo assassinio.

La presentazione di “Orizzonti di bellezza”

Come sempre saranno presenti al Salone anche autori e case editrici legati all’Astigiano. Parliamo, ad esempio, del volume “Orizzonti di Bellezza. Calosso: un paese di memorie e di futuro”, edito da Rubbettino e scritto a quattro mani dall’antropologo Piercarlo Grimaldi e dal sociologo, docente all’Università del Piemonte orientale, Enrico Ercole.
Il libro presenta l’introduzione di Salvatore Leto, già direttore del Teatro Alfieri di Asti, e del sindaco di Calosso, Pierfrancesco Migliardi. L’immagine in quarta di copertina è dell’artista Giancarlo Ferraris. In totale 160 pagine, cinque capitoli, un’analisi tra storia e sociologia di Calosso e della sua comunità. Il volume sarà presentato ufficialmente venerdì 20 maggio alle 12.15 in Sala Arancio. Con i due autori dialogheranno lo storico Piero Bussi, Salvatore Leto e Pierfrancesco Migliardi. Non mancherà il cantautore astigiano Giorgio Conte, che ha firmato le colonne sonore originali che si potranno ascoltare all’interno del nascituro Museo di Calosso.
Va infatti ricordato che il libro racchiude l’esperienza del progetto di recupero della memoria storica “Identità Future”, l’articolato piano che ha portato in questi ultimi tre anni alla valorizzazione della cultura locale di Calosso e da cui sta per nascere in paese, appunto, il museo “Memorie di Futuro”.

Gli appuntamenti della casa editrice “Scritturapura”

Al Salone sarà presente anche la casa editrice Scritturapura, che compie quest’anno i 20 anni di attività. E’ stata infatti creata nel 2002 come ditta individuale da Marco Ferrero a Villa San Secondo e poi rifondata nel 2011 con l’attuale ragione sociale, quella di cooperativa. Con sede legale presso Confcooperative Asti, ma con redazione a Torino, coinvolge uno staff di circa 10 persone guidate da tre soci: Eva Capirossi e Stefano Delmastro, entrambi torinesi con origini astigiane, e Bianca Piazzese, cui si aggiunge un collaboratore che li affianca da vent’anni: l’astigiano Marco Avoletta, grafico che firma le copertine dei volumi.
Ecco gli appuntamenti inseriti nel programma della kermesse, cui si aggiungeranno gli eventi del cosiddetto “Salone Off” (per conoscerli, visitare il sito www.salonelibro.it). Sabato 21 maggio, presso lo stand T 78 dell’Alleanza delle cooperative, Daria Testoni presenterà “Torino Diabolika. Piccolo Atlante dei luoghi arcani e misteriosi”. In programma la colazione con l’autrice e il curatore Paolo Ranzani; a seguire letture a cura dello staff in Lettura della Scuola O.D.S. coordinato da Stefania Giuliani, in collaborazione con Voci Erranti onlus. Sempre sabato, alle 17 presso la Sala Arancio, María Helena Boglio presenterà “Dove comincia la rivoluzione”. Dialogherà con l’autrice Daniela Finocchi, con letture a cura di Natalia Sangiorgio. Infine, sabato 21 maggio, alle 19.30 presso la Sala Bianca, Paolo Toso presenterà “A mano aperta”, in dialogo con Giancarlo Caselli.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo