Canelli: riaprono le cantine storiche
Cultura e Spettacoli

Canelli: riaprono le cantine storiche

Giallo, con la scritta “Autopostale” e il simbolo delle Poste svizzere sulla fiancata, tanto da destare curiosità tra i passanti. E’ il pullman che, sabato mattina, ha stazionato per qualche

Giallo, con la scritta “Autopostale” e il simbolo delle Poste svizzere sulla fiancata, tanto da destare curiosità tra i passanti. E’ il pullman che, sabato mattina, ha stazionato per qualche ora tra piazza Gancia e l’autostazione di viale Indipendenza. Dalla sua pancia una cinquantina di turisti che, vocianti, hanno attraversato a piedi il centro città per poi scomparire nelle viscere delle “cattedrali sotterranee” di Casa Bosca.
Si è inaugurata ufficialmente con la delegazione degli enoturisti svizzeri la stagione di apertura nei weekend delle cantine storiche. Varata lo scorso anno grazie a un’intesa tra Comune e le proprietà delle quattro “cattedrali” del vino Bosca, Contratto, Coppo e Gancia, l’iniziativa ha fatto registrare un successo crescente sia in termini di visitatori sia di immagine e conoscenza della realtà enologica canellese. Grazie, anche, al traino della candidatura Unesco che, anche quest’anno, fa da filo conduttore al progetto coordinato dalle quattro aziende, Iat, Enoteca regionale di Canelli e dell’Astesana e Comune. I numeri, d’altronde, parlano da soli: nel 2012 i turisti sono aumentati del 16%, con picchi significativi durante le principali manifestazioni.
Cliccando sul sito del Comune e dello Iat (www.comune.canelli.at.it) si può conoscere la cantina aperta nel fine settimana da marzo a luglio prossimo. E’ consigliabile la prenotazione via internet o telefonando al numero indicato della cantina indicata. Le cattedrali sotterranee visitabili sono Bosca, via Giuliani 21, telefono 0141 967749, www.bosca.it: Contratto in via Giuliani, telefono 0141 823349, www.contratto.it: Coppo, via Alba, telefono 0141 823146, www.coppo.it e Gancia in Corso Libertà 16, telefono 0141 8301, 0141 830262, www.gancia.it.
Turismo che deve essere sempre di più risorsa per tutta la città. Per questo il Comune, e la nuova Associazione Commercianti Canellesi, stanno «progettando azioni promozionali legate al commercio e alla ristorazione così che, chi viene a Canelli in visita alle “cattedrali”, possa fermarsi qualche ora in città, visitare le colline del Moscato, pranzare o cenare nei nostri ristoranti o trascorrere un weekend negli agriturismi tra le vigne».
Queste le date di visita a marzo e aprile: Gancia il 10 marzo, 17 marzo alla Contratto, 24 marzo a Casa Coppo, 7 aprile Bosca, Gancia il 14 aprile, Contratto il 21 aprile e Coppo il 28 aprile. Orario: 10,30-12,30, 15-17,30. Casa Contratto, inoltre, sarà aperta tutti i sabati e le domeniche.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo