Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/calabrese-lascia-la-presidenza-onavbrlo-sostituisce-lorenzo-marinello-56e68c4b56ffc1-nkijyxfgxnjcd9o8ue3h5bjy0chgk5e6wum7etgz2g.jpg" title="Calabrese lascia la presidenza Onav,
lo sostituisce Lorenzo Marinello" alt="Calabrese lascia la presidenza Onav,lo sostituisce Lorenzo Marinello" loading="lazy" />
Cultura e Spettacoli

Calabrese lascia la presidenza Onav,
lo sostituisce Lorenzo Marinello

Giorgio Calabrese non è più il presidente nazionale dell’Onav. Il noto nutrizionista e docente universitario astigiano ha rassegnato le sue irrevocabili dimissioni al termine del Consiglio

Giorgio Calabrese non è più il presidente nazionale dell’Onav. Il noto nutrizionista e docente universitario astigiano ha rassegnato le sue irrevocabili dimissioni al termine del Consiglio Nazionale dell’Organizzazione degli Assaggiatori di Vino italiani, svoltosi durante i giorni della Douja d’Or. Durante la seduta erano state vivacemente discusse alcune proposte di modifica statutaria, poi approvate dall’Assemblea nazionale dell’ente.

Calabrese era stato eletto alla presidenza nazionale Onav nel Novembre del 2009 e il suo mandato sarebbe scaduto tra poco più di un mese, quando l’Assemblea dei Grandi Elettori Onav si riunirà ad Asti per eleggere il nuovo Consiglio Nazionale e di conseguenza anche il nuovo Presidente nazionale.

A sostituirlo, fino al termine del mandato – l’assemblea dei Grandi Elettori si riunirà il prossimo 22 Novembre – è stato chiamato, dal Consiglio Nazionale riunito lunedì 29 Settembre in seduta urgente, Lorenzo Marinello, già vicepresidente dell’Onav. Imprenditore alessandrino di 67 anni, fa parte dell’Onav da oltre trent’anni, per venti dei quali è stato componente del Consiglio e dell’Esecutivo Nazionali. Attualmente è Delegato regionale del Piemonte e Delegato provinciale di Alessandria.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale