Con La Ghironda musichee canti tra XII e XIV Secolo
Cultura e Spettacoli

Con La Ghironda musiche
e canti tra XII e XIV Secolo

Musiche e canti tratti dai manoscritti dei secoli XII e XIV del Monastero di Bobbio, dal Laudario di Cortona (codice musicale manoscritto italiano della seconda metà del XIII secolo contenente una

Musiche e canti tratti dai manoscritti dei secoli XII e XIV del Monastero di Bobbio, dal Laudario di Cortona (codice musicale manoscritto italiano della seconda metà del XIII secolo contenente una collezione di laude molte delle quali sono canti di lode alla Vergine e al Cristo appena nato), dal Llibre Vermell di Montserrat e da altre fonti medievali. Con questo repertorio torna a esibirsi domenica il gruppo astigiano di musica antica La Ghironda.

Organizzato per le 18.30 nel salone della Cripta di Sant'Anastasio di Asti (c.so Alfieri 365) dal Sistema museale urbano "Asti città Museo", il concerto si intitola "In Natale Domini" e rievoca i momenti fondamentali del Natale con particolare riferimento alla generazione miracolosa di un Dio che sceglie di rivelare il suo volto agli uomini non nella potenza del cielo, ma in una greppia tra le braccia di una giovane donna. Il Secolo XII è stato infatti definito "secolo mariano" e dà l'avvio a un approfondimento del mistero di Maria con un cambiamento nelle forme di devozione: non si prega più con Maria ma ci si rivolge a lei con un'invocazione personale e intima, che fa leva sulla complicità tutta umana dell'esperienza della maternità.

La scaletta del concerto prevede musiche legate a testi liturgici sul mistero della natività di Gesù e sulla adorazione da parte delle genti, il tutto seguendo la lunga prassi esecutiva di questo repertorio antico. Sul palco Florio Michielon (organistrum, ghironde, liuti, saz), Aba Rubolino (viella da braccio), Walter Mussano (flauti dolci), Maurizio Perissinotto (citerna), Piercarlo Cardinali (cornamuse), Pietro Ponzone (percussioni), Marzia Grasso e Andrea Marello (voci) e la voce narrante di Tiziana Miroglio. Il concerto vero e proprio, il cui ingresso è libero, sarà preceduto da una suggestiva rievocazione in musica del mistero dell'Annunciazione nella cripta, a partire dalle 17,30 (approfondimenti a questo link).

l.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo