Coro polifonico astense 2022
Cultura e Spettacoli
Appuntamenti

Coro Polifonico Astense tra musica andina e classici del periodo natalizio

Domenica 25 dicembre il concerto nella chiesa di San Pietro, venerdì 30 dicembre l’esibizione nel Duomo di Torino

Dopo il concerto di fine estate a Tonco e l’esibizione nella Cattedrale di Asti in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, il Coro Polifonico Astense sarà protagonista di due concerti natalizi.
Il primo appuntamento sarà domenica 25 dicembre, alle 21.15 nella chiesa di San Pietro, dove la formazione eseguirà l’opera argentina “Navidad Nuestra” del compositore Ariel Ramirez, scomparso nel 2010, pianista e appassionato ricercatore della musica etnica andina.
La formazione ha eseguito già alcuni quadretti della “Navidad” durante il concerto di novembre, ma in questo caso eseguirà l’opera integralmente sotto la direzione del Maestro Gianluca Fasano.
Ad accompagnare il coro ci sarà una formazione strumentale, il Gruppo Umami, legata alla tradizione andina, tanto da suonare strumenti quali il charango (chitarrino), il bombo (tamburo) e i flauti andini.
Inoltre, a corollario del concerto, sarà proposta una rappresentazione della Natività a cura del Gruppo presepe vivente di Mombarone.
Seguiranno, nella seconda parte del concerto, alcuni classici brani della tradizione natalizia accompagnati dal Maestro Andrea Turchetto.
L’esecuzione dell’opera di Ramirez sarà proposta anche in occasione del concerto che si svolgerà venerdì 30 dicembre alle 16 nel Duomo di Torino, sempre con accompagnamento del Gruppo Umami.

L’attività

Una curiosità: il concerto del giorno di Natale è inserito nel cartellone dell’Associazione Cori Piemontesi intitolato “Nativitas”.
Associazione che ha ideato uno speciale calendario dell’avvento sul canale YouTube, nell’ambito del quale viene proposta ogni giorno una formazione diversa, cui partecipa anche il Coro Polifonico Astense.
Dopo gli appuntamenti natalizi, la formazione riprenderà le attività a gennaio. «Invitiamo calorosamente tutti gli interessati a prendere parte alla nostra attività – spiegano dalla formazione – sottolineando che si tratta di un’esperienza arricchente dal punto di vista culturale e sociale».
Per informazioni scrivere a: presidente@coropolifonicoastense.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo