Donne e violenza domestica nel romanzodi Sveva Casati Modignani
Cultura e Spettacoli

Donne e violenza domestica nel romanzo
di Sveva Casati Modignani

E' una storia tremendamente contemporanea quella di "Magìà", la protagonista del nuovo romanzo di Sveva Casati Modignani che verrà presentato oggi pomeriggio a Costigliole.

E' una storia tremendamente contemporanea quella di "Magìà", la protagonista del nuovo romanzo di Sveva Casati Modignani che verrà presentato oggi pomeriggio a Costigliole. "Magìa" è il nomignolo che Mariangela si porta dietro fin dall'infanzia, quando non riusciva a pronunciare bene il suo nome e magici erano i suoi occhi, la sua voce, il suo entusiasmo fino al matrimonio, celebrato ad appena vent'anni con un ragazzo della borghesia migliore di Milano, che la porta a vivere in un'elegante palazzina. Ma con il passare degli anni il sorriso si spegne come anche i suoi occhi e diventa una donna nervosa e sfuggente, nonostante una vita brillante fatta di regali costosi e di vacanze da sogno.

A spegnere ogni entusiasmo è il marito che confonde l'amore con il possesso, divorato da una gelosia tale che lo mette in competizione anche con i loro due figli. Dopo 14 anni di questa vita, Magìà si risveglia dallo stato di sudditanza e dopo l'ennesimo episodio di violenza del marito, prende i figli e se ne va. Nel nuovo romando della Modignani si racconta proprio questa storia di dolore e di rinascita di una moglie e madre in cui possono riconoscersi, purtroppo, tante donne vittime di violenza domestica. Edito da Sperling & Kupfer, il romanzo è in edicola da poco tempo ma ha già conquistato le vette delle preferenze dei lettori.

Questo rende ancora più atteso l'incontro con la scrittrice, invitata dalle Donne del Vino del Piemonte che festeggiano il 25.mo anniversario della loro fondazione. Oggi, a partire dalle 17, nel cortile del Castello di Costigliole, la Modignani svelerà le pieghe più recondite de "La moglie magica". Per lei una visita riservata alla mostra "Di vigna in vignetta" allestita nei saloni del castello che proseguirà fino al 29 giugno: in esposizione 100 tavole di altrettanti vignettisti, umoristi, pittori che hanno realizzato disegni umoristici sul tema del vino.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo