La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > “Estiamo insieme”: cinema, teatro e musica nel cortile del Michelerio
Cultura e spettacoli Asti -

“Estiamo insieme”: cinema, teatro e musica nel cortile del Michelerio

Presentato il cartellone di eventi promosso dal Comune di Asti e dal Circolo Vertigo che andrà dal 5 luglio al 26 agosto

Dal 5 luglio “Estiamo insieme”

Cinema, musica e teatro: ecco i protagonisti della rassegna “Estiamo insieme”, in programma dal 5 luglio al 26 agosto nel cortile del Palazzo del Michelerio, in corso Alfieri 381 ad Asti. In totale 53 appuntamenti serali consecutivi – per offrire un’opportunità di svago e cultura ai cittadini dopo i mesi difficili a causa della pandemia – organizzati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Circolo Vertigo, che gestisce durante l’anno la Sala Pastrone del Teatro Alfieri. Infatti il cartellone prevede che, alla rassegna storica di “Cinema Cinema”, si affianchi come novità un programma di appuntamenti che vedrà protagonisti gli artisti astigiani.
A presentare la rassegna, stamattina in conferenza stampa, l’assessore comunale alla Cultura Gianfranco Imerito, il sindaco Maurizio Rasero, il dirigente del settore Cultura Gianluigi Porro e il presidente del Circolo Vertigo Riccardo Costa.

Le parole del sindaco Rasero

“Con questa rassegna – ha esordito il sindaco – regaliamo alla città e al territorio circostante, visto che quest’estate i piccoli centri della provincia non potranno proporre molti eventi, 53 sere consecutive di eventi. Una opportunità per tutti coloro, più numerosi del passato, che nei mesi estivi decideranno di rimanere in città e per i turisti che arriveranno”.
“Poi si continuerà dal 28 agosto al 6 settembre con Astiteatro e ad ottobre con la ripresa di alcuni spettacoli della Stagione teatrale che non si sono potuti effettuare a marzo e aprile. Senza contare che da venerdì 4 settembre partirà la Douja d’Or con un nuovo format che si svilupperà inizialmente in 10 giorni consecutivi, e poi proseguirà per tre fine settimana”.

L’organizzazione e le novità

D’accordo l’assessore Imerito, che ha sottolineato come un cartellone di 53 eventi consecutivi rappresenti una novità per la città di Asti. “E’ stato molto impegnativo organizzare una rassegna di questo tipo alla luce della normativa legata all’emergenza sanitaria. Abbiamo dovuto “fare e disfare” la progettazione più volte, a seconda di come evolveva la situazione. Alla fine gli ultimi Decreti del Presidente del Consiglio ci hanno consentito di organizzare questo cartellone”.
In programma dal giovedì al lunedì la proiezione di film (per un totale di 38 pellicole), mentre tutti i martedì e mercoledì andranno in scena 16 spettacoli teatrali.
“Ad ospitare il tutto sarà un luogo bello e intenso come il cortile del Michelerio (con l’occasione ringrazio l’ATC che ci ha dato la disponibilità dello spazio), l’unico in città che non ha barriere architettoniche a danno dei disabili e che è facilmente presidiabile”.
Una caratteristica molto importante quest’estate, dato che sono in vigore le normative per evitare contagi da Coronavirus. “L’ingresso principale sarà da corso Alfieri, ma saranno a disposizione altri due accessi laterali, e la capienza massima, in base al distanziamento, sarà di 200 posti a sedere. Come Amministrazione ci siamo occupati di garantire l’organizzazione, molto complessa quest’anno, rendendo lo spazio agibile dal punto di vista normativo, oltre a coordinare calendari, grafica, promozione e parte tecnica. Siccome, quindi, le nostre risorse sono state indirizzate all’allestimento dell’area, non potevamo pagare il cachet agli organizzatori delle serate. Così abbiamo trovato l’accordo: le compagnie teatrali astigiane e il Circolo Vertigo proporranno spettacoli e proiezioni rischiando in prima persona, dato che il cachet dipenderà dagli incassi”. L’ingresso ai 53 appuntamenti (tranne quello del 28 luglio) sarà quindi a pagamento: 10 euro per gli spettacoli teatrali e 6,50 (5 euro ridotto per soci Vertigo e CGS) per le proiezioni cinematografiche.
“Altra novità – ha concluso Imerito – sarà il fatto che effettueremo un trattamento anti zanzare e, inoltre, metteremo a disposizione di tutti dispenser di Autan, in modo che le serate non siano rovinate dal fastidio dovuto alla presenza di questi insetti”.
Da parte sua il dirigente Porro ha ribadito le difficoltà organizzative legate alla normativa Covid e ha ribadito come non fosse possibile a livello organizzativo, né economicamente sostenibile, organizzare quest’anno Astimusica in piazza Cattedrale. “Sarebbe stata l’edizione numero 25, dato che il primo anno si è svolta l’11 luglio 1995. Per questo, nelle serate vicine all’11 luglio, abbiamo inserito appuntamenti e film che rappresentano una sorta di omaggio alla rassegna”.
Infine è stata annunciata la nuova partnership tra il Comune di Asti e Nova Coop inerente gli eventi culturali. “Ringraziamo Nova Coop per la collaborazione – ha concluso Porro – che doveva cominciare a marzo, ma è stata interrotta sul nascere dalla pandemia. Ora il discorso sarà ripreso in un momento significativo per entrambi: il Comune riprenderà la sua attività di eventi e Nova Coop potrà aprire il 2 luglio il supermercato rinnovato in corso Alessandria che doveva essere inaugurato a metà marzo”.

Il cinema

La rassegna inizierà domenica 5 luglio per terminare il 24 agosto. “Il giovedì – ha specificato Costa – sarà dedicato alla rassegna “Schermi di carta”, con proposte che spazieranno dalla trasposizione filmica di opere letterarie al tema ambientale; il venerdì alle anteprime di Asti Film Festival 2020 (in programma dall’1 al 5 dicembre) arricchite dalla partecipazione di attori e registi. Il lunedì sarà la volta de “Il Cinema nascosto”, in cui sarà protagonista il cinema d’essai. Infine, nel weekend, spazio ai film protagonisti dell’ultima stagione”.
Ecco l’elenco delle proiezioni in programma.
A luglio
Domenica 5 luglio “Grandi bugie tra amici” di Guillaume Canet; lunedì 6 luglio “Girl” di Lukas Dhont (evento organizzato dall’associazione Asti Pride); giovedì 9 luglio “L’uomo che uccise don Chisciotte” di Terry Gilliam; venerdì 10 luglio “Genitori quasi perfetti” di Laura Chiossone; sabato 11 luglio “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer; domenica 12 luglio “Rocketman” di Dexter Fletcher; lunedì 13 luglio “Lucky” di John Carroll Lynch; giovedì 16 luglio “Il coraggio della verità” di George Tillman Jr; venerdì 17 luglio “Figli” di Giuseppe Bonito; sabato 18 luglio “I Fratelli sisters” di Jacques Audiard; domenica 19 luglio “L’uomo del labirinto” di Donato Carrisi; lunedì 20 luglio “La donna elettrica” di Benedikt Erlingsson; giovedì 23 luglio “Cyrano mon amour” di Alexis Michalik; venerdì 24 luglio “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani; sabato 25 luglio “Arrivederci professore” di Wayne Roberts; domenica 26 luglio “Il primo Natale” di Ficarra e Picone; lunedì 27 luglio “Lontano da qui” di Sara Colangelo; giovedì 30 luglio “Il castello di vetro” di Destin Daniel Cretton; venerdì 31 luglio “Nevermind” di Eros Puglielli.
Ad agosto
Sabato 1° agosto “Il giorno più bello del mondo” di Alessandro Siani; domenica 2 agosto “L’immortale” di Marco D’Amore; lunedì 3 agosto “Il complicato mondo di Natalie” di Stephane Foenkinos; martedì 4 agosto “Brave ragazze” di Michela Andreozzi; giovedì 6 agosto “La fattoria dei nostri sogni” di John Chester; venerdì 7 agosto “Se mi vuoi bene” di Fausto Brizzi; sabato 8 agosto “Gemini man” di Ang Lee; domenica 9 agosto “Morto tra una settimana” di Tom Edmunds; lunedì 10 agosto “Parlami di te” di Hervè Mimran; giovedì 13 agosto “Don’t forget to breathe” di Martin Turk; venerdì 14 agosto “Odio l’estate” di Massimo Venier; sabato 15 agosto “Che fine ha fatto Bernadette” di Richard Linklater; domenica 16 agosto “Vox Lux” di Brady Corbet; lunedì 17 agosto “Il mio capolavoro” di Gaston Duprat; giovedì 20 agosto “Aspromonte” di Mimmo Calopresti; venerdì 21 agosto “A mano disarmata” di Claudio Bonivento; sabato 22 agosto “Judy” di Rupert Goold; domenica 23 agosto “Le verità” di Hirokazu Kore’eda; lunedì 24 agosto “Vice – L’uomo nell’ombra” di Adam McKay.
Da segnalare che alcune serate saranno arricchite dalla partecipazione di registi e attori. Il 10 luglio l’attrice astigiana Marina Occhionero, vincitrice Premio Ubu 2010 under 35, presenterà il film in programma. Il 31 luglio il regista Paolo Sassanelli sarà protagonista delle performance teatrale “La luna aggira lu mondo e voi dormite”; il 4 agosto la regista Michela Andreozzi porterà in scena “A letto dopo il carosello”.

Il teatro

Gli appuntamenti teatrali avranno luogo per tutto il periodo il martedì e il mercoledì, fino al 26 agosto.
Primo appuntamento teatrale martedì 7 luglio con “d’ARTE e d’AMORE”, recital di parole e musica con Ileana Spalla, Sergio Danzi e i Collectif Manouche, ensemble di swing con i chitarristi Beppe Rosso e Stefano Ferreno e il contrabbassista Simone Barbiero, seguito mercoledì 8 luglio da “Canzoni al Ratafià”, omaggio in musica, parole e immagini a Paolo Conte con esecuzioni musicali del “Falso Trio” e letture degli attori del Teatro degli Acerbi.
Martedì 14 luglio la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, nell’ambito del progetto “Dal frastuono: voci inascoltate” presenterà “Il coraggio nella voce di una donna: Agnes Browne” da Brendan O’Carroll, con Valentina Veratrini, accompagnata alla chitarra da Paolo Penna, mentre mercoledì 15 luglio la scuola di recitazione Teatralmente e NIG Nuove idee globali proporranno “Teatro da finimondo”, ispirato al delicato momento che l’umanità sta affrontando.
Martedì 21 luglio andrà in scena “Il segreto del bosco vecchio” dal romanzo di Dino Buzzati, diretto da Serena Schillaci, con Mario Nosengo, Rebecca Bona, Lorenza Gerbo, Costanza Griffa, Beatrice Goria e la flautista Simona Scarrone, seguito mercoledì 22 luglio dallo spettacolo di Alessio Bertoli “E poi? Il giudizio universale”.
Martedì 28 luglio la compagnia “Traattori” presenterà “Non è un corso di sicurezza”, improvvisazione teatrale comica sul tema della sicurezza sul lavoro (unico spettacolo a ingresso gratuito), mentre mercoledì 29 luglio debutterà, sempre nell’ambito del progetto “Dal frastuono: voci inascoltate”, un’altra produzione della Fondazione Accomazzo di cui la cantante e attrice Daniela Placci è anche autrice: “Too black: la leggenda di Icaro”, spettacolo dedicato alle canzoni immortali e alle vite tormentate di Johnny Cash e Amy Winehouse. Ad accompagnarla Paolo Penna alla chitarra ed Enrico Messina alle tastiere.
Martedì 4 agosto “A letto dopo Carosello” di Paola Tiziana Cruciani, con Michela Andreozzi, un viaggio nostalgico e divertito negli anni 70 con gli occhi di una bambina, seguito mercoledì 5 agosto dalla lettura della Rosmunda, tragedia di Vittorio Alfieri, proposta dall’Associazione Cenacolo Alfieriano in collaborazione con il Teatro del Borbore e accompagnata dalla musica antica de “La Ghironda”.
Martedì 11 agosto Gino Vercelli dirigerà uno spettacolo tutto al femminile, “Le Dame senza i Cavalieri” con i Roccaroiu, mentre mercoledì 12 agosto torna la musica della Palmarosa Band con “Gli chansonnier… dai boulevard di Parigi ai carrugi di Genova”.
Martedì 18 agosto andrà in scena il monologo di Fabrizio Rizzolo “La domanda perfetta”, accompagnato dal chitarrista Marco Soria e dalla cantante Susi Amerio, seguito mercoledì 19 agosto da un altro appuntamento targato “Dal frastuono: voci inascoltate” della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro: “Shakespeare: sonetti d’amore” con Mirco Tosches e altri attori, accompagnati dalla violinista Martina Amadesi.
Martedì 25 agosto la Compagnia Fratelli Ochner presenterà Alberto Barbi in “La maglia nera – Malabrocca al Giro d’Italia”, un racconto poetico e divertente, difficile e avventuroso come il ciclismo e la vita. Chiusura mercoledì 26 agosto con “Soldato mulo va alla guerra”, produzione del Teatro degli Acerbi con Massimo Barbero, testo e regia Patrizia Camatel, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini.
Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.30. Le proeizioni cinematrografiche, alle 21.45, saranno precedute da una breve presentazione dell’attore Francesco Visconti.

Biglietti

Poiché la capienza dello spazio, in seguito alle attuali diposizioni ministeriali, è limitata a 200 posti, è fortemente consigliato acquistare i biglietti in prevendita o direttamente al cortile del Michelerio a partire dalle 20, sia per evitare code all’ingresso, dove comunque verrà misurata la temperatura corporea alle persone, sia per essere sicuri di trovare posto, dati i limiti imposti alla capienza massima.
I biglietti, che saranno numerati e pre-assegnati (in modo da ricostruire la fotografia del pubblico presente in caso di eventuali contagi), si potranno acquistare in prevendita al Teatro Alfieri a partire dal 5 luglio. Per il teatro martedì e mercoledì dalle 17 alle 19, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13; per il cinema dal giovedì al lunedì dalle 17 alle 19.
In caso di pioggia le proiezioni cinematografiche verranno spostate al Teatro Alfieri, mentre quelle teatrali potranno eventualmente essere riprogrammate dopo il 6 settembre. Si ricorda che, in conformità alle disposizioni ministeriali, per accedere sia alla biglietteria del Teatro Alfieri che al cortile del Michelerio è necessario indossare la mascherina e seguire scrupolosamente le indicazioni del personale (la mascherina potrà essere tolta quando si sarà raggiunto il proprio posto a sedere per assistere all’evento).
Per informazioni:0141/399057 , 0141/399 580.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente