Ettore Bassi e Simona Cavallari
Cultura e Spettacoli

Ettore Bassi e Simona Cavallari in scena a Moncalvo

Saranno i protagonisti dello spettacolo “Mi amavi ancora?” in programma domenica 26 gennaio

Ettore Bassi e Simona Cavallari a Moncalvo

Riprende la stagione teatrale a Moncalvo. Domenica 26 gennaio, alle 17 al Teatro Civico, andrà in scena “Mi amavi ancora”. Uno spettacolo con Ettore Bassi e Simona Cavallari, per la regia di Stefano Artissunch. Il testo è di Florian Zoller, premio dell’accademia francese per la nuova drammaturgia.

La storia

Lo scrittore e drammaturgo Pierre è morto in un incidente d’auto. Nel tentativo di mettere ordine ai documenti, Anne, la sua vedova, scopre gli appunti presi per la stesura di una futura commedia, che trattava di un uomo sposato, scrittore, appassionato e innamorato di una giovane attrice. Fiction o autobiografia? Il dubbio si agita ed inizia un’indagine febbrile. Anne si persuade che il testo narri l’infedeltà di Pierre e va alla ricerca della donna, sua antagonista, senza riuscire a rivelare la verità o l’illusione della stessa: è il dolore che la fuorvia? Anne persevera nella sua ricerca e decide di contattare l’attrice Laura Dame che è menzionata nelle note della commedia del marito. Sospetta che sia lei l’amante. Scruta il passato, domanda a chi la circonda, cammina in un pericoloso labirinto. Quanto deve essere cercata la verità?

Biglietti

La vendita dei biglietti singoli sarà effettuata solo il giorno stesso presso la cassa del teatro a partire da un’ora e mezza prima dell’inizio dello spettacolo.
È possibile prenotare i posti fino a domenica mattina, dalle 9.30 alle 12.30, telefonando alla Drogheria Broda di Moncalvo (0141/917143) oppure, solo per informazioni o urgenze, ai numeri 01411720695 e 3738695116, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30, o inviando un email a info@arte-e-tecnica.it.
Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con il circuito Piemonte dal Vivo e Comune di Moncalvo, il contributo delle Fondazioni CrAsti e CRT e la sponsorizzazione della Cassa di Risparmio di Asti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo