La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Giornata mondiale del libro, a San Marzano Oliveto il farmacista che invita alla lettura
Cultura e spettacoli Canelli e sud -

Giornata mondiale del libro, a San Marzano Oliveto il farmacista che invita alla lettura

Per grandi e piccoli il protagonista dell'appuntamento è "Il piccolo principe"

Invito alla lettura

I libri hanno fatto compagnia a molti italiani nei giorni dell’isolamento in casa richiesto nell’emergenza Coronavirus. Proprio domani, 23 aprile, si celebra la Giornata mondiale del libro e a San Marzano Oliveto si ripropone una pregevole iniziativa, con un invito alla lettura che arriva dal farmacista. Come già lo scorso anno, infatti, anche per il 2020 il dottor Enrico Taddei, nella sua Farmacia San Marzano di località Leiso, partecipa all’iniziativa dell’Accademia Farmacista Vincente “Leggi che ti passa” con la proposta di un libro da leggere. Il momento che stiamo attraversando ha portato però alcune varianti alla formula dello scorso anno: per tutto il mese di aprile (c’è ancora tempo fino al 30 aprile) alla farmacia di San Marzano si potrà acquistare un grande classico, “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry, al prezzo simbolico di un euro; e, per la Giornata mondiale del libro, il volume sarà proposto in regalo in formato eBook (si potrà scaricare attraverso la pagina Facebook della farmacia). «L’idea proposta in queste settimane ha riscontrato interesse ed è piaciuta ai genitori, rimasti a casa insieme ai loro bambini: mi ha raccontato ad esempio una mamma che ogni sera insieme alla sua bimba si dedica alla lettura de “Il piccolo principe”, condividendo così una piacevole esperienza», racconta il dottor Taddei.

Da “Il piccolo principe” a “Tre uomini in barca”

L’invito alla lettura proseguirà anche nel mese di maggio, in compagnia di un altro grande classico, adatto a grandi e piccoli, “Tre uomini in barca” di Jerome K. Jerome, un romanzo umoristico avventuroso che racconta il viaggio di tre amici con il cane Montmorency lungo la campagna inglese risalendo la corrente del Tamigi. «Leggere è davvero un’abitudine importante, perché stimola la mente, espande le proprie conoscenze, migliora la memoria e allontana lo stress. Il farmacista non riveste solo un ruolo sanitario – sottolinea l’Accademia – ma anche un ruolo sociale: da oltre un secolo siamo un solido punto di riferimento culturale per la popolazione».