Giulio Rosa, dalla banda di Nizzaal palco di Sanremo con Roy Paci
Cultura e Spettacoli

Giulio Rosa, dalla banda di Nizza
al palco di Sanremo con Roy Paci

Ci sarà anche un musicista di Nizza sul palco dell'Ariston per la nuova edizione del Festival di Sanremo, dal 10 al 14 febbraio. È Giulio Rosa, basso tuba, molto noto in città come maestro

Ci sarà anche un musicista di Nizza sul palco dell'Ariston per la nuova edizione del Festival di Sanremo, dal 10 al 14 febbraio. È Giulio Rosa, basso tuba, molto noto in città come maestro della Banda Comunale, nonché insegnante presso la scuola media Dalla Chiesa. Rosa si esibirà con Biggio e Mandelli, il duo de "I soliti idioti", che presenta insieme a un'ampia band il brano originale "Vita d'inferno". Dirigerà l'orchestra il noto trombettista Roy Paci.

«Mi ha chiamato Roy, con cui collaboro da anni -? racconta Giulio Rosa -? La canzone è molto orecchiabile ed è piaciuta a Carlo Conti, che ha apprezzato anche il tono scherzoso generale del duo». Essere scelto, ammette il musicista nicese, è una bella soddisfazione; tra i passaggi già fatti c'è stata la prova a Roma e quella sul palco dell'Ariston. Ieri mattina l'appuntamento è sul palcoscenico sanremese per provare la coreografia, entrata e uscita.

«Ho già suonato con l'orchestra di Sanremo, ma mai durante il festival. La prendo molto alla leggera, non si gareggia per vincere ma per divertire e divertirsi ? commenta Rosa ? La parte musicale è curata da Roy Paci e Vincenzo Presta, hanno fatto un lavoro eccellente e molto ben curato. Suoneremo anche un secondo brano, una cover, per ora top secret». Impressione positiva dal punto di vista tecnico: «C'è uno staff di fonici e tecnici davvero molto competente. Per qualsiasi esigenza è sufficiente chiedere e in pochi secondi intervengono. Davvero un eccellente esempio di professionalità da parte della Rai».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo