Cederna Giuseppe per sito
Cultura e Spettacoli
Evento

Giuseppe Cederna in scena al Teatro Alfieri

Il noto attore sarà protagonista, sabato 14 gennaio, dello spettacolo “Storia di un corpo” dello scrittore francese Daniele Pennac

Sarà il noto attore Giuseppe Cederna – volto noto a teatro, al cinema (tra i numerosi film “Mediterraneo” e “Hammamet”) e in televisione (“Distretto di polizia”) – il protagonista dello spettacolo “Storia di un corpo”, dello scrittore francese Daniel Pennac, in programma sabato 14 gennaio alle 21 al Teatro Alfieri.

Lo spettacolo

Un appuntamento di prosa inserito nella stagione teatrale in corso, realizzata dal Comune di Asti con la Fondazione Piemonte dal Vivo.
Lo spettacolo – con adattamento e regia di Giorgio Gallione – è il viaggio di una vita.
«Un tenero e sorprendente regalo post mortem, in forma di diario – spiegano dalla produzione – che un padre fa alla figlia adorata. Una confessione e insieme un’analisi, fisica ed emozionale, che il nostro io narrante ha tenuto dall’età di dodici anni fino agli ultimi giorni della sua vita. Una narrazione fluviale dove, attraverso scoperte e mutazioni, il corpo del protagonista prende progressivamente la scena, accompagnando gli spettatori in un mondo che si svela attraverso i sensi: la voce anaffettiva della madre, gli abbracci silenziosi del padre, l’odore accogliente dell’amata tata, il dolore bruciante di una ferita, il sapore dei baci della donna amata. Pagine e pagine di un diario intimo dove, raccontando di muscoli felici, denti che fanno male o meravigliose avventure tra sonno e veglia, si narra una vicenda unica ed insieme universale: lo sviluppo, la crescita e la rovina della sola esperienza che rende tutti uguali, quella degli esseri umani. Qui la “voce” di Pennac si fa grande teatro, smette di essere libro e si trasforma in epica narrazione orale dove il diario di un corpo diventa una storia che merita di essere raccontata».

Le parole del regista

«Dal 1991 – aggiunge il regista Gallione – la parola di Pennac mi accompagna. È diventata una costante del mio percorso teatrale. Perché quella di Pennac non è solo scrittura, ma voce, narrazione epica e bizzarra assieme. Un personalissimo, perenne esercizio di stile che comprende commozione e sorriso, ironia, gioco, paradosso e malinconia. Un’antologia del teatrabile ricchissima e sorprendente. La letteratura di Pennac è teatro in potenza. Per me, regista e adattatore, un bosco narrativo quasi inesauribile col quale continuo a confrontarmi con felicità ed entusiasmo. Oggi tocca a “Storia di un corpo”. Un viaggio in un’esistenza che si specchia in esperienze e sensazioni che partono dalla carne, scoperta per scoperta, sorpresa per sorpresa. Il corpo come un meraviglioso contenitore di storie e racconti che in palcoscenico acquistano ancor più forza, senso e universalità».
Biglietti (23 euro platea, barcacce, palchi; 18 euro loggione) disponibili alla cassa del Teatro Alfieri, aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17, e online su www.bigliettoveloce.it e www.allive.it.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 0141 399057/399040.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale