I giovanissimi del coro Note Colorateterzo al festival internazionale di Milazzo
Cultura e Spettacoli

I giovanissimi del coro Note Colorate
terzo al festival internazionale di Milazzo

Il coro astigiano Note Colorate, diretto dalla maestra Maria Luisa Cerrato, dopo aver superato le selezioni d'ingresso, si è aggiudicato il terzo premio medaglia di bronzo (punteggio 72centesimi)

Il coro astigiano Note Colorate, diretto dalla maestra Maria Luisa Cerrato, dopo aver superato le selezioni d'ingresso, si è aggiudicato il terzo premio medaglia di bronzo (punteggio 72centesimi) per la sezione voci bianche e giovanili, nel IV Festival corale internazionale tenutosi di recente a Milazzo. Il coro più giovane, quello astigiano, composto da 26 cantanti (dai 5 ai 14 anni), si è esibito con un repertorio di 16 brani di musica sacra, popolare, etnica, leggera e di un compositore siciliano, il cui brano scelto è stato il "Pater Noster" di Giuseppe Mignemi.

Altissima la qualità del concorso cui hanno preso parte varie nazionalità del mondo, un primo esordio per il coro di giovanissimi e un'occasione di scambio culturale e di nuove amicizie, la maestra Cerrato: "E' stata un'esperienza molto bella, anche a livello culturale; una sfida perché i ragazzi sono di giovane formazione, uno stimolo a fare sempre meglio, un punto di partenza per avvicinarsi a nuove sonorità". Dopo aver presentato 6 brani a cappella accompagnati da Diego Abbate al piano e da Luciano Pantarolo alle percussioni e chitarra, due i cavalli di battaglia del coro, uno per polifonia e pianoforte "For the beauty of the earth" di John Rutter e l'altro una tarantella cantata a cappella, "Tamburello" di Sergio Pasteris.

r.a.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo