Il blues di Jake Walker al Diavolo Rosso
Cultura e Spettacoli

Il blues di Jake Walker al Diavolo Rosso

Timbro vocale unico e chitarrista di ottimo livello, Walker grazie alle sue peculiarità riesce ad esplorare le profondità dell’anima blues ed è una delle stelle nascenti del circuito internazionale. Spesso paragonato a big quali Otis Rush, Freddie King e Peter Green, fonde al meglio tradizione e contemporaneità

«Uno dei migliori suoni in circolazione!», con questi toni entusiastici la prestigiosa rivista Big City Rhythm and Blues Magazine’s nel 2006 ha descritto, dopo averlo insignito del riconoscimento “Artist of the week”, il musicista statunitense Jake Walker, che sarà ospite del Diavolo Rosso questa sera (giovedì).

Timbro vocale unico e chitarrista di ottimo livello, Walker grazie alle sue peculiarità riesce ad esplorare le profondità dell’anima blues ed è una delle stelle nascenti del circuito internazionale. Il suo approccio alla “musica del diavolo” fonde il meglio della classica tradizione blues–rock alle sonorità più contemporanee con materiale originale di ottimo livello in un percorso sonoro che gli è valso spesso paragoni eccellenti con grandi quali Otis Rush, Freddie King e Peter Green.

La sua carriera prende il via dalla Tampa Bay, in Florida, e in poco tempo giunge al successo a New York City dove diventa un nome di riferimento nei migliori live–club con un album d’esordio, “Confidence Man”, prodotto e mixato da Elliot Mazer (già con Neil Young, Janis Joplin, The Band, Jerry Garcia, Santana, The Who) e con ospiti eccellenti quali Mark Naftalin e Arthur Neilson.

Dopo una manciata di tour europei molto apprezzati da pubblico e critica, arriva nella nostra città accompagnato dall’armonica dall’astigiano Italo Colombo, che venerdì gli farà da spalla ai Magazzini Gilgamesh di Torino insieme alla formazione Locomotion Blues Band.
Info sul sito ufficiale del Diavolo Rosso o al 320/2216402.

l.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo