Il cartellone di Moncalvo da Cyrano al juke-box
Cultura e Spettacoli

Il cartellone di Moncalvo da Cyrano al juke-box

Ricco e con diverse novità pur restando fedele alla tradizione. Il cartellone del Teatro Civico di Moncalvo già sabato 3 ottobre vivrà il debutto col primo appuntamento della rassegna in lingua

Ricco e con diverse novità pur restando fedele alla tradizione. Il cartellone del Teatro Civico di Moncalvo già sabato 3 ottobre vivrà il debutto col primo appuntamento della rassegna in lingua piemontese. Un poker di appuntamenti che accompagneranno tutti i sabati di ottobre con apertura de Lo Spazio scenico di Vercelli in "Aria at muntagna" per proseguire con "Scumpartiment per madame sule" del Gruppo Villarettese di Bagnolo Piemonte (10), "El diao e l'eva santa" de La Bertavela di La Loggia (17) e "Ognidun a so' post" del Gruppo Carmagnola (24).
Dal 14 novembre il via alla prosa con "Sabato domenica e lunedì" di De Filippo.

All'insegna del classico "Don Giovanni" (5 marzo) presentato dalla scuola Magdaleine G con Tommaso Rotella e l'astigiano Fabio Pasciuta. "Gioco di specchi" (19 marzo) è liberamente tratto da Don Chisciotte firmato da Stefano Massini, neo direttore artistico del Piccolo di Milano. Poi "Cyrano" (9 aprile) in versione mignon con tre soli interpreti. Lasciando il filone classico risate assicurate da Margherita Fumero e Giampaolo Perrone ne "La santa coppia" (4 dicembre) come da Anna Mazzamauro in "Nudi e crudi" (27 febbraio). Musica componente principale ne "Le ragazze del juke?box" ed invece colonna sonora nel nuovo spettacolo di Massimo Cotto "Rock bazar" con Cristina Donà (7 febbraio).

Conclusione obbligata col debutto assoluto dell'ultima produzione Agar "Paralisi ad aria condizionata" (16 aprile). Due le opere fuori abbonamento, entrambe pomeridiane: lo spettacolo per bambini "In?canto rosso" (20 dicembre) e quello musicale "La serva padrona" (3 aprile). Invariati i prezzi per il dialettale (10 e 8 euro biglietti, abbonamento 32 euro) crescono leggermente gli abbonamenti della prosa ma solo per le nuove sottoscrizioni (80 e 72 euro rinnovi, 88 e 80 nuove tessere). Doppio cartellone frutto della sinergia tra Comune ed Arte&Tecnica con la collaborazione della Fondazione Accomazzo ed il contributo di Regione, Fondazione CrAsti e Fondazione CrTorino.

m.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale