Coro Ana Vallebelbo 2
Cultura e Spettacoli
Evento

Il concerto di Natale chiude le celebrazioni in omaggio agli Alpini

Protagonisti il coro ANA Vallebelbo, la fanfara “La Tenentina”, gli allievi della scuola dell’infanzia Anfossi e gli acrobati dell’Artistic group di Chapitombolo

Con il concerto di Natale di stasera (giovedì), alle 21 al Teatro Alfieri, si chiuderanno le celebrazioni del centenario di fondazione della Sezione astigiana dell’Associazione Nazionale Alpini, costituita nel 1922.

Le celebrazioni

Nel luglio 1919 era nata a Milano l’A.N.A. nazionale, allo scopo di aiutare le famiglie degli Alpini che avevano perduto mariti e figli nelle trincee della guerra. Per celebrare il centenario di una sezione che comprende gli 80 Gruppi della provincia di Asti sono state organizzate nel corso dell’anno diverse attività: il 9 e 10 aprile la città imbandierata ha assistito alla festa degli Alpini, riuniti per due giorni in piazza Alfieri, prima con cori e festa, poi con la sfilata della domenica, che ha fatto registrare una grande partecipazione, arricchita dai vessilli e dai gagliardetti dei gruppi, preceduti dal labaro nazionale dell’A.N.A. Il 28 agosto è stata apposta una targa commemorativa in corso Dante 3, dove 100 anni fa venne fondata la Sezione di Asti: molti ricorderanno ancora le sedi di via Brofferio e poi di corso Alfieri, che per anni furono i punti di riferimento degli Alpini astigiani.
Domenica 23 ottobre si è celebrata nella chiesa di San Domenico Savio la funzione religiosa dedicata al 150° anniversario di fondazione delle truppe alpine, che coincide con la ricorrenza del centenario della sezione astigiana dell’A.N.A. In occasione del IV Novembre, festa delle Forze Armate, un’attenzione particolare è stata poi dedicata al monumento agli Alpini di piazza Libertà, eretto cinquant’anni fa per volere dell’allora presidente provinciale Sergio Venturini. Nel corso della deposizione di una corona in memoria di quelli che “sono andati avanti”, il figlio Roberto ha ricordato che l’opera, progettata dall’arch. Salva Garipoli, venne arricchita dalla scultura di Giovanni Cordero, artista che successivamente meritò prestigiosi riconoscimenti. «In questi cento anni – ricorda il presidente Fabrizio Pighin – gli Alpini astigiani non hanno mai perso i valori originari, fedeli al loro spirito di corpo ed alla solidarietà, sempre pronti ad intervenire dove c’è bisogno di aiuto».

Il concerto

Saranno protagonisti del concerto di giovedì – con brani natalizi e della tradizione alpina – il Coro A.N.A. Vallebelbo, la fanfara “La Tenentina”, gli allievi ed ex allievi dell’Asilo “Anfossi” e gli acrobati dell’ “Artistic group di Chapitombolo”.
L’ingresso è libero. Le eventuali offerte saranno devolute ai progetti dell’associazione “Pegaso” di Asti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo