Cerca
Close this search box.
Piana Dino
Cultura e Spettacoli
Cartellone

Il festival AstiJazz omaggia Dino Piana

Giovedì la chiusura della rassegna con il concerto che vedrà sul palco il figlio Franco e gli amici di sempre – Domani spazio ai giovani del quartetto “Street University”

Ultimi due appuntamenti per il festival AstiJazz, promosso dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e inserito nel programma del Torino Jazz Festival Piemonte.
Avviato lo scorso primo giugno, ha proposto un cartellone che si è snodato tra grandi nomi internazionali, giovani talenti e contaminazioni tra teatro e musica, intersecandosi con altre due rassegne cittadine: AstiTeatro e Asti Lirica.

Il quartetto “Street University”

Il prossimo appuntamento sarà domani (mercoledì) alle 21.30 al Teatro Alfieri, quando sul palco salirà il quartetto “Street University”, composto da Mauro La Mancusa (tromba), Lorenzo Simoni (sax contralto), Matteo Bonti (contrabbasso) e Fabrizio Doberti (batteria).
I giovani musicisti hanno studiato alla Siena Jazz University, ma il loro quartetto, privo di pianoforte, è nato e cresciuto in strada, per le vie di Lucca. L’idea era quella di confrontarsi con varie tradizioni del jazz (dagli Adderley a Ornette, da Strayhorn a Shorter, oltre a qualche brano originale) in presenza di un’audience casuale.

L’omaggio a Dino Piana

Il giorno successivo, giovedì, alle 21.30 nuovamente al Teatro Alfieri, l’omaggio ad uno dei più grandi esponenti del jazz italiano, Dino Piana, originario di Refrancore e mancato lo scorso novembre all’età di 93 anni, grazie alla disponibilità del figlio Franco e di Fulvio Albano, che suonava con lui.
Oltre a Franco Piana (tromba) e Fulvio Albano (sax tenore), saliranno sul palco Stefania Tallini (piano), Alessandro Maiorino (basso), Adam Pache (batteria), con Gianni Coscia (accordion) ospite speciale e grande amico del musicista scomparso.
Dino Piana aveva iniziato la sua carriera professionale a fianco dei piemontesi Gianni Basso e Oscar Valdambrini, militando contemporaneamente nelle orchestre di Armando Trovajoli e Gorni Kramer. Successivamente aveva collaborato con alcuni tra i più importanti jazzisti internazionali come Chet Baker, Charlie Mingus, Thad Jones, Mel Lewis, Gil Evans, Kay Winding e Paco de Lucia.

Biglietti

Per il concerto del quartetto “Street university” i promotori hanno ideato una speciale offerta “due per uno”. Biglietti a 10 euro (ridotto 8 euro), ma acquistando un biglietto alla cassa del teatro se ne può richiedere un secondo in omaggio.
Per il concerto alla memoria di Dino Piana biglietti a 12 euro (ridotto 10).
Riduzioni riservate a: abbonati della stagione teatrale, possessori Kor Card e tessera plus Biblioteca Astense, allievi Istituto Verdi, ragazzi sotto i 25 anni e ultra65enni.
Biglietti disponibili alla cassa del Teatro Alfieri oppure online su www.bigliettoveloce.it. Per informazioni e prenotazioni 0141/399057.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Scopri inoltre:

Edizione digitale