santuario crea
Cultura e Spettacoli
Galleria 
Al Santuario di Crea

Il racconto del Sacro monte di Crea in una passeggiata letteraria

In una suggestiva giornata autunnale insieme agli attori di Casa degli Alfieri Patrizia Camatel, Elena Romano e Fabio Fassio

Un tuffo nella storia, nell’arte e nella fede nel pomeriggio di ieri, sabato, al Sacro monte di Crea, il santuario di Serralunga di Crea alle porte dell’Astigiano. Con gli attori di Casa degli Alfieri Patrizia Camatel, Elena Romano e Fabio Fassio, ArTePo – Archivio Teatralità Popolare, e l’associazione Ricreare Crea, una quarantina di partecipanti hanno avuto la possibilità di scoprire la nascita e le peculiarità del luogo attraverso una passeggiata letteraria che ha offerto tanti punti di interesse e riflessione. Dal piazzale del Santuario alla Cappella del Paradiso, recentemente ristrutturata e che si presenta ora in tutta la sua bellezza, con la sua imponenza e le 300 statue “sospese” che la adornano, il percorso tra le cappelle del Sacro monte, accompagnati da diverse figure e personaggi che tornano dal passato antico o recente del Monte miracoloso dedicato alla Madonna e che narrano dell’origine e delle vicende legate al sito. A fare da cornice al pomeriggio un tripudio di colori autunnali nel bosco e sulle alte colline della zona e un panorama mozzafiato che ha spaziato fino al Monviso da un lato e al Monte Rosa dall’altro.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail