Esposizione Signorelli
Cultura e Spettacoli
Eventi

In mostra le creazioni di Sergio Signorelli, “assemblatore di mondi”

Domani esporrà alcuni suoi oggetti lungo il Borbore. Visitabile anche l’esposizione allestita a “Il Posto Buono”

Prima educatore in psichiatria all’Asl di Asti, poi la pensione, adesso artista.
Si chiama Sergio Signorelli e creativo lo è sempre stato. “Già prima di dedicarmi a tempo pieno a questa passione – spiega – producevo “bacchette magiche” che ho regalato, bacchette fatte con il legno di sambuco che, perché siano davvero magiche, bisogna raccogliere nel bosco all’alba e costruire prima che sorga il sole”.
Con l’arrivo, due anni fa, della pensione e complice il lockdown, Signorelli si è trovato come tanti ad avere tempo libero. “Ho iniziato così a giocare, a costruire oggetti, piccole sculture, ad assemblare materiali diversi – racconta – di tutti i tipi, soprattutto raccolti nei boschi dove passeggio spesso”.

Le creazioni

Rami, radici, corteccia, conchiglie ma anche plastica, buccia di frutta essiccata, biscotti, occhiali rotti, pezzi di bigiotteria, bottoni e tanto altro cui Sergio regala una seconda vita con risultati sorprendenti. “A volte, quando raccolgo le cose, ho già in mente un progetto, altre volte nasce tutto man mano”, dice definendosi “assemblatore di mondi”.

La mostra

E in un anno e mezzo di oggetti ne ha creati, tanto da pensare ad una esposizione, occasione che si è presentata allo Spazio socio culturale “Il Posto Buono” in via San Marco 18, nei locali del vecchio Bar San Marco, punto di riferimento per tanti cittadini e oggi anche mostra di questi oggetti ingegnosi e creativi, ognuno con un proprio nome e un proprio perché. C’è “il lago magico”, c’è “dove nascono le favole”, “condominio quantico” e “inconscio collettivo”, c’è “giardino filosofico” e “capitan vento”, “il pirata” e i “fantascaffali”, c’è tanta fantasia e passione nei lavori che l’artista ha deciso di condividere.
“Questa mostra, la prima – sottolinea – è stata decisa per farmi conoscere, poi si vedrà”. Sergio Signorelli, istruttore di tecniche energetiche, collabora anche con la moglie Sandra Ghisolfi, titolare dello studio “EsseRe – massaggi bionaturali” in via del Varrone 24, che propone tecniche per creare benessere e rilassare (per info 3664156655).
Un artista che spazia in campi diversi, dunque, curioso e originale. “Bisogna saper ritornare bambini” ammette, guardare con occhi infantili, sapersi stupire.
La mostra, in via San Marco 18 sarà visitabile ancora domani (sabato) per tutta la giornata. “Però, vista la buona affluenza – informa Signorelli – si ripeterà, sempre a “Il Posto Buono”, dal 14 al 19 giugno, dalle 17 alle 21”.

L’appuntamento lungo il Borbore

Domani, invece, Signorelli esporrà alcuni suoi pezzi nei pressi del parco Lungoborbore, sotto il ponte della ferrovia, dalle 10 alle 13, nel luogo conosciuto come isolotto Isla Ripa, ospite di Roberto Novara, il giovane artista ideatore e creatore della piccola spiaggia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail