In Sala Pastrone il filmche racconta l'amianto di Casale
Cultura e Spettacoli

In Sala Pastrone il film
che racconta l'amianto di Casale

Il processo Eternit annullato per prescrizione, il dibattimento bis sospeso in attesa che si pronunci la Consulta. Ma nemmeno i tempi della giustizia fanno dimenticare quanto accaduto a Casale

Il processo Eternit annullato per prescrizione, il dibattimento bis sospeso in attesa che si pronunci la Consulta. Ma nemmeno i tempi della giustizia fanno dimenticare quanto accaduto a Casale Monferrato. A conservare la memoria su pellicola c’è il bel film di Francesco Ghiaccio, “Un posto sicuro”. Parte documentario, parte fiction, racconta il dramma ambientale e umano vissuto da tanti lavoratori e da semplici cittadini casalesi. Distribuito in appena 25 copie lo scorso dicembre, il film arriva in Sala Pastrone oggi per la rassegna “Crisalidi” del circolo cinematografico Vertigo (17.30 e 21.15, ingresso 5 euro).

Una serie di proiezioni sarà invece dedicata ai ragazzi delle scuole, che avranno la possibilità di dialogare direttamente con gli autori del film, il regista Francesco Ghiaccio e l’attore Marco D’Amore, già protagonista della serie tv Gomorra. «L’attualità della storia – commentano – e la grande valenza sociale che “Un posto sicuro” porta sullo schermo, unite al coinvolgimento emotivo dei protagonisti della pellicola, fanno del film una preziosa occasione di insegnamento, di studio e di approfondimento. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di avviare un percorso di proiezioni specificatamente dedicate ai giovani e alle scuole

Il film è stato prodotto con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e la consulenza di FIP- Film Investimenti Piemonte sul tax credit esterno, attraverso il coinvolgimento di aziende locali con un forte legame territoriale con Casale Monferrato. Ha subito aderito AzzeroCo2, così come la Banca del Piemonte, che proprio a Casale ha le sue radici, oltre alla società dei trasporti Stac che sul territorio casalese è attiva e lavora da oltre cent’anni.

e.p.r.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo