La guerra online di Chicagogirlinaugura la rassegna di Find The Cure
Cultura e Spettacoli

La guerra online di Chicagogirl
inaugura la rassegna di Find The Cure

Sei documentari per uno sguardo inedito sul mondo. Inizia stasera, venerdì, alle 21 la rassegna Mondovisioni, fino alla fine di febbraio proporrà alla Casa del Teatro (via Goltieri 1) le pellicole

Sei documentari per uno sguardo inedito sul mondo. Inizia stasera, venerdì, alle 21 la rassegna Mondovisioni, fino alla fine di febbraio proporrà alla Casa del Teatro (via Goltieri 1) le pellicole che la rivista Internazionale sta portando in tour in molte città d'Italia. L'iniziativa è della ong Find the Cure, con il patrocinio del Comune di Asti, e la collaborazione de La Casa del Teatro e Teatro degli Acerbi. Obiettivo degli organizzatori, fornire al cittadino un'informazione chiara, profonda e consapevole su tematiche spesso difficilmente fruibili attraverso i media classici.

La prima pellicola in calendario è Chicagogirl, storia della figlia di due profughi siriani che dalla sua stanzetta negli Usa coordina la rete di ribelli contro il regime di al-Assad. Armata di facebook, Twitter, Skype e telefoni cellulari, aiuta il suo social network dispiegato sul campo di battaglia in Siria per mostrare le atrocità della guerra civile. Ma la possibilità di vedere non è sufficiente perché il mondo reagisca: mentre la rivoluzione diventa più violenta, ogni membro della rete deve decidere se è più forte la parola o il piombo delle pallottole.

Mondovisioni nelle prossime settimane parlerà anche della nuova corsa all'oro in Colombia e del suo impatto sulle popolazioni locali (Marmato, 25/1); racconterà quindi la vita e la prematura scomparsa di un giovane prodigio dell'informatica (The story of Aaron Swartz, 30/01); affronterà gli effetti del post colonialismo in Africa (Concerning violence, 6/2); tornerà sulla sempre attuale tematica dell'odissea dei migranti nel Mediterraneo (Days of hope, 13/2) e il suo corrispettivo americano, la condizione dei clandestini negli Usa (Documented, 20/2). L'ingresso alle singole proiezioni costerà 4 euro, che andranno a sostegno dei progetti di Find the Cure.

e.p.r.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo