La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > La lotta partigiana vista da Mario Renosio
Cultura e spettacoli, Tempo libero Nizza Monferrato -

La lotta partigiana vista da Mario Renosio

Il direttore dell'Israt presenterà il suo libro domenica 24 novembre alla Casa della Memoria di Vinchio

Il documentario e il libro di Renosio

Il 75° anniversario della Repubblica partigiana dell’Alto Monferrato sarà ricordato domenica 24 novembre, a Vinchio, alla presenza del presidente del Consiglio regionale del Piemonte Stefano Allasia. L’appuntamento è alle 15 alla Casa della Memoria, dove si terrà il saluto del sindaco Chiara Zogo e di Stefano Allasia.
Dopo la visita guidata ci si trasferirà, alle 16, nel salone della Confraternita, dove verrà proiettato il documentario “Resistere in collina” e sarà presentato il libro, fresco di stampa, di Mario Renosio: “Attila, Pepe e gli altri. La lotta partigiana tra il Monferrato e le Langhe”. Con l’autore, direttore scientifico dell’Israt (Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea in provincia di Asti) converseranno Mauro Forno, presidente dello stesso Istituto, e la ricercatrice Nicoletta Fasano.

Le parole degli organizzatori e dell’autore

«Senza nasconderne le contraddizioni e i limiti – commentano gli organizzatori – Renosio presenta la lotta partigiana con le sue aspirazioni, i progetti plurali e spesso contrastanti tra loro, i valori comuni e i protagonisti».
«La Resistenza – spiega l’autore – è una guerra di tipo nuovo: è anche guerra civile, oltre che di liberazione, e si sovrappone a una società che, per cultura e tradizione, è refrattaria ai cambiamenti e ostile verso tutto ciò che viene avvertito come ‘esterno’. La guerra partigiana però è combattuta dalla maggior parte dei figli di questa terra, che con la sua gente, le sue colline e i suoi nascondigli si richiude protettiva attorno a essi, soprattutto nei momenti più drammatici. Tuttavia la popolazione rimprovera spesso, ancora oggi, ai partigiani di averla esposta ai rischi delle rappresaglie senza aver saputo o potuta difenderla da esse e ciò provoca e alimenta anche il permanere di memorie divise».
Il volume, prodotto dall’Israt come il documentario “Resistere in collina”, è in vendita a 20 euro ed è stato pubblicato con il contributo di Anpi, Casa della Memoria, Fondazione CRT.
Il programma della giornata è organizzato da Israt, Comitato Resistenza e Costituzione della Regione Piemonte, Casa della Memoria in collaborazione con Comune, Associazione culturale Davide Lajolo e Anpi di Asti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente