Libellula Music: “Conosciamo i musicistie lavoriamo dal concept allo smontaggio”
Cultura e Spettacoli

Libellula Music: “Conosciamo i musicisti
e lavoriamo dal concept allo smontaggio”

Perché organizzare eventi musicali ad Asti e provincia?La provincia di Asti è il territorio in cui siamo cresciuti e abbiamo studiato. E’ giusto che chi acquisisce conoscenze metta a disposizione

Perché organizzare eventi musicali ad Asti e provincia?
La provincia di Asti è il territorio in cui siamo cresciuti e abbiamo studiato. E’ giusto che chi acquisisce conoscenze metta a disposizione il proprio know-how per organizzare qualcosa di bello nella propria terra di origine. La nostra provincia ha grosso potenziale, bisogna solo lavorarci ed avere un po’ di pazienza.

uali competenze ed esperienze avete?
Gran parte di noi suona e quindi sappiamo quali sono le esigenze dei musicisti. Abbiamo poi delle competenze specifiche, una volta scelte le band da invitare ci dividiamo i compiti: trattativa economica e produzione tecnica e logistica dell’evento (Roberto Sburlati), coordinamento staff e gestione dell’apparato economico e burocratico (Marco Giovannone), monitoraggio a tutto tondo della promozione (Niccolò Maffei), creazione grafiche (Maddalena Di Santo). C’è poi l’aiuto prezioso e volontario di tanti amici: li ringraziamo pubblicamente.

Che tipo di lavoro fate per il vostro evento?
Il lavoro è davvero tanto. Nell’ordine: ricerca della location e del comune ospitante, scelta del cast, ricerca di finanziamenti e sponsor, creazione di un concept e produzione di tutta la documentazione necessaria per ottenere permessi e licenze. Poi ci si muove per promuovere il festival su stampa, web e a livello locale con flyer e locandine, e per “produrre” l’evento dal punto di vista tecnico e logistico insieme alle band, le loro agenzie e il service. Infine la parte in cui si suda: allestimento dell’area, manovalanza durante l’evento, smontaggio e pulizia in conclusione.

Cosa avete capito, cosa vorreste fare e quali problemi avete rispetto al contesto?
Abbiamo capito che ci piace organizzare eventi culturali e che vogliamo continuare a fare questo lavoro perfezionandoci e offrendo eventi soddisfacenti e di qualità. Ci vorrà del tempo, utile a noi per migliorare e ai ragazzi per educarsi a fruire della musica live nel modo più appagante, ma ottimisticamente pensiamo che non ci siano problemi che non si possono superare.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale