Maria Antonietta ribelle indie rockper "Indi(e)avolato" questa sera
Cultura e Spettacoli

Maria Antonietta ribelle indie rock
per "Indi(e)avolato" questa sera

E' per questa sera al Diavolo Rosso, come tradizione, il secondo appuntamento della stagione 2012-2013 con "Indi(e)avolato". Sul palco l'attitudine rock della giovane Maria Antonietta. Aprono i novaresi Suite Solaire. Il programma live del weekend al Diavolo si completa domenica con il trio jazz Hellmüller–Risso–Papaux

Secondo appuntamento per la nuova stagione di “Indi(e)avolato” al Diavolo Rosso. Questa sera, venerdì, è ospite della rassegna organizzata dall’agenzia astigiana Libellula Music la pesarese Maria Antonietta, giovane rockstar classe ’87 che ha pubblicato il suo primo e omonimo album a inizio anno dietro la produzione del cantautore Dario Brunori. Nota all’anagrafe con il nome di Letizia Cesarini, Maria Antonietta canta e racconta lo schianto di avere vent’anni e lo fa con un’attitudine assolutamente punk, rude e intensa al contempo ma anche leggera e melodiosa. Il suo è un racconto della giovinezza snocciolato con un talento descrittivo fuori dalle righe che fa della brevità e di un immaginario molto potente i suoi principali veicoli espressivi.

L’apertura della serata è invece affidata ai novaresi Suite Solaire, i vincitori del premio speciale Libellula al “Free Tribe Contest”. Formatisi nell’autunno del 2007, propongono un rock moderno, potente e melodico al tempo stesso, in egual misura figlio della tradizione cantautorale italiana così come del patrimonio rock anglosassone; cantato rigorosamente in italiano si colloca idealmente a metà strada tra il pop e il rock alternativo. Ingresso a offerta, info sulla pagina Facebook di Indi(e)avolato.  

Il weekend live del Diavolo si completa poi, domenica, con il celebre trio jazz Hellmüller–Risso–Papaux, pianoforte–contrabbasso–batteria, “costruttore” di paesaggi musicali tra vette altissime e profondità oscure ed abissali. Il critico musicale tedesco Wolf Kampmann ne ha parlato in questi termini: «Quando tre musicisti suonano come se fosse uno solo, da un trio è diventata una “band”. Franz Hellmüller, Marcel Papaux e Stefano Risso addirittura sono un’orchestra delle cose piccole».
Info sul sito ufficiale del Diavolo Rosso o al 320/2216402.

l.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale