A “Passepartout en hiver”i segreti per parlare in pubblico
Cultura e Spettacoli

A “Passepartout en hiver”
i segreti per parlare in pubblico

Secondo appuntamento domenica, alle 17 all'auditorium della Casa del Teatro di Asti (via Goltieri 3), con "Passepartout en hiver", ciclo di incontri giunto alla nona edizione e nato

Secondo appuntamento domenica, alle 17 all'auditorium della Casa del Teatro di Asti (via Goltieri 3), con "Passepartout en hiver", ciclo di incontri giunto alla nona edizione e nato dalla collaborazione tra Biblioteca Astense Giorgio Faletti e Cna Asti. Ospite della giornata Paolo Moretto, autore del volume "Sarò breve", pronto a svelare, proprio come il sottotitolo del suo libro recita, i "99 segreti per parlare bene in pubblico e accrescere la propria autostima". In molte persone, infatti, il parlare davanti a un uditorio suscita ansia, se non vere e proprie crisi di panico che possono in certi casi compromettere la presentazione di un'idea o di un progetto di lavoro sui quali si è in realtà preparatissimi.

Mettere a punto un discorso efficace, sottolineare i punti importanti, essere sintetici ma non troppo; usare il ritmo giusto, il linguaggio adeguato, il buon tono di voce; utilizzare il movimento, lo sguardo, lo spazio per attirare l'attenzione; scegliere i supporti di presentazione coerenti con l'obiettivo. Sono alcuni dei "99 segreti" che Moretto illustra nel suo libro dimostrando come non sia necessario essere oratori professionisti o consumati per parlare in pubblico efficacemente e prepararsi mentalmente al successo. Torinese, classe 1961, Paolo Moretto vive a Castagnole Lanze con la moglie e le tre figlie. Laureato in Giurisprudenza, dal 1987 ha ricoperto incarichi di responsabilità nelle direzioni Risorse Umane di Olivetti, Gruppo GFT, Danone, L'Oréal e la posizione di direttore delle risorse umane in Valeo. E' consulente nell'ambito della formazione e negli ultimi anni si è specializzato sui temi del public speaking, del lavoro in team e della gestione del tempo.

Come consuetudine di "Passepartout en hiver", l'incontro di domenica sarà l'occasione per affiancare alla relazione di Moretto un'opera artistica, proposta da Cna Artisti, che ne raffiguri il tema. Ospite la pittrice astigiana Marisa Garramone, anima di Cna Artisti e deus ex machina della parte artistica della rassegna, che presenterà una tela i cui soggetti hanno raggiunto grazie al proprio lavoro una padronanza di linguaggio, una presenza scenica e un'autostima concreta.

r.n.p.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo