Matteo Levaggi rende omaggio a Warholsulle note di Michael Nyman e David Shea
Cultura e Spettacoli

Matteo Levaggi rende omaggio a Warhol
sulle note di Michael Nyman e David Shea

Al Piccolo Teatro Giraudi in piazza San Giuseppe la compagnia diretta da Loredana Furno presenta le coreografie “In Mozart” e “Free Chocolate Love", due coreografie del Balletto Teatro di Torino. Classica e post- classica, un’audace elaborazione contemporanea

A conclusione della rassegna Asti Danza, torna al Piccolo Teatro Giraudi, in piazza San Giuseppe, il Balletto Teatro di Torino. La compagnia diretta da Loredana Furno presenta martedì 23 aprile alle 21 “Serata Pop!”, titolo contenitore di un programma che comprende due coreografie, “In Mozart”, su musiche di Michael Nyman, e “Free Chocolate Love”, musiche David Shea e Scanner. I danzatori impegnati in scena sono Kristin Furnes, Manuela Maugeri, Viola Scaglione, Denis Bruno, Giuseppe Inga, Vito Pansini. I biglietti costano 12 euro, ridotti per le scuole di danza 8 euro.

La serata si presenta come un tributo alla leggenda della pop art, Andy Warhol. Le coreografie sono firmate da Matteo Levaggi, uno dei più significativi coreografi italiani. Il Balletto Teatro di Torino è una delle rare “compagnie d’autore” che, con il lavoro del coreografo residente, Matteo Levaggi, si colloca con decisione su una linea che appare ormai forte tra le tendenze coreografiche di questo inizio di secolo: la danza che usa tutta la tecnica a disposizione, classica e post-classica, in un’audace elaborazione contemporanea, ma soprattutto, danza che trova in se stessa la sua profondità espressiva.

Nyman ha fatto spesso riferimento a Mozart nelle sue colonne sonore e nelle sue composizioni e proprio il famoso brano in re del Don Giovanni, ripreso nella colonna sonora del film di Peter Greenaway “Drowning by Numbers” è il tema del primo brano in programma. Ne nasce un pezzo musicale esplosivo, ricco di suoni e suggestioni, in cui far immergere una danza ben ancorata al vocabolario classico, come del resto è qui la musica, ma attraversata da un grande sentire contemporaneo. Matteo Levaggi ha creato nel 2005 “Drowning by Numbers” per il Balletto dell’Arena di Verona, su musiche eseguite dal vivo di Michael Nyman e lo riprende oggi riadattandolo agli straordinari danzatori del Balletto Teatro di Torino.

La seconda parte della serata riprende un lavoro coreografico di Levaggi ispirato ad Andy Warhol. “Free Chocolate Love”, sulla trascinante e ipnotica musica dell’americano David Shea e dell’inglese Scanner, ci immerge in un mondo colorato, in cui i danzatori si mettono in mostra, si scambiano i ruoli, trascinando il pubblico in un vortice di danza e musica elettronica per giovani amanti (come gli autori stessi la definiscono). La rassegna AstiDanza è realizzata con il determinante contributo della FondazioneCrAsti e con la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Aldo Gamba

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale