La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Mon Circo, dieci spettacoli tra danza, musica e teatro
Cultura e spettacoli, Tempo liberoMoncalvo e Nord -

Mon Circo, dieci spettacoli tra danza, musica e teatro

Al via sabato 19 ottobre la rassegna di circo contemporaneo che si svolgerà a Montiglio Monferrato e a Cavagnolo

Al via la rassegna Mon Circo

Cartellone ricco e colorato quello 2019/2020 per Mon Circo, la rassegna di circo contemporaneo sottotitolata “Officina delle arti viventi”.
Giunta alla sua terza edizione, è stata presentata nei giorni scorsi a FuoriLuogo dal direttore artistico e tecnico Alessandro Maida; dalla direttrice artistica e organizzativa Giorgia Russo; dall’assessore alla Cultura di Montiglio Monferrato Maria Rosa Olivero e dalla responsabile programmazione della Fondazione Piemonte dal Vivo, Nadia Macis.
«Questo progetto non è solo una presentazione di spettacoli – ha esordito Alessandro Maida – bensì un collegamento tra realtà diverse, un punto di incontro di più arti da cui creare cose nuove, un processo che ci porterà ad ospitare compagnie nazionali e internazionali, un’officina, insomma».
«All’inizio ci basavamo esclusivamente sulla nostra esperienza e sulle nostre inclinazioni – ha detto Giorgia Russo – poi abbiamo capito che bisognava mediare con il gusto del pubblico. Con i nostri spettacoli vogliamo riportare vita nei piccoli paesi, creare opportunità perché la gente si incontri».
E quest’anno i motivi per uscire di casa saranno almeno dieci, tanti quanti gli spettacoli proposti da Mon Circo, appendice della compagnia piemontese MagdaClan.

Gli spettacoli

Il debutto sarà sabato 19 ottobre alle 21 all’interno di MontExpo a Montiglio Monferrato dove si svolgeranno quasi tutti gli spettacoli, con l’eccezione di due serate programmate al teatro Martini di Cavagnolo (To). Il termine della rassegna è previsto per il 19 aprile 2020.
«Quando vennero a parlarci delle loro idee – ha ricordato Maria Rosa Olivero – capimmo poco delle loro proposte innovative, ma concedemmo volentieri l’uso di Montexpo e oggi ne siamo felici e orgogliosi perché, oltre ad essere bravissimi, divulgano le nostre colline e il nostro territorio».
In sole due edizioni, infatti, Mon Circo ha ospitato, a Montiglio, compagnie nazionali e internazionali oltre a richiamare pubblico anche da fuori provincia «è un circuito multidisciplinare – ha sottolineato Nadia Macis – un atto di coraggio che noi non potevamo non appoggiare, un espediente di qualità per creare socialità».
«Ma quello che noi vogliamo sopra ogni cosa – ha concluso Maida – è combattere il pregiudizio che il circo sia per bambini. I nostri spettacoli sono costruiti per giovani e adulti, noi vorremmo appassionare anche quella fascia di età tra i 15 e i 25 anni a cui il nostro messaggio non è ancora arrivato».
In questa terza edizione – che conta numerosi sostenitori e collaborazioni tra cui Compagnia di San Paolo, Regione Piemonte, Comune di Montiglio Monferrato, Casa Balenga e Fondazione Piemonte dal Vivo – si potrà assistere a danza, musica, teatro, circo contemporaneo, oltre a due appuntamenti di “La scuola va al circo”, dedicati ai più piccoli. Il sogno di Mon Circo di trasformare il progetto in un vero e proprio polo culturale del territorio extra-urbano astigiano forse si sta avverando.
È consigliata la prenotazione al 3477670394 o tramite mail a info@moncirco.com.

Il cartellone

Ecco gli spettacoli in programma al MontExpo di Montiglio Monferrato (tranne dove diversamente indicato): “Intarsi”, della Compagnia de Circo Eia, sabato 19 ottobre alle 21 e domenica 20 ottobre alle 17; “Minuetti”, Fabbrica C sabato 9 novembre alle 21 e domenica 10 novembre alle 17; “Cyrano dans la lune”, Deriva Clun, sabato 7 dicembre alle 21 e domenica 8 dicembre alle 17; “Ti lascio perché ho finito l’ossitocina” (spettacolo che si terrà a Cavagnolo), Giulia Pont, sabato 18 gennaio alle 21; “ “Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne” (spettacolo che si terrà a Cavagnolo), Carla Carucci, sabato 25 gennaio alle 21; “Uomo calamita 1945”, Circo El Grito/Wu Ming2, sabato 15 febbraio alle 21 e domenica 16 febbraio alle 17; “Lucilla vola e brilla”, Lara Quaglia (spettacolo riservato scuole per l’infanzia), giovedì 12 marzo alle 10; “Amygdala”, Cie Catalyst,venerdì 13 e sabato 14 marzo in entrambi i casi alle 21; “C’era una volta una bambina”, Once Danzateatro (scuole primarie e secondarie), lunedì 16 marzo alle 10; “Vulnerable”, Roberto Olivan, sabato 18 aprile alle 21 e domenica 19 aprile alle 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente