Cotto e Pasquali semifinale
Cultura e Spettacoli
Televisione

“Non ci aspettavamo questo successo. Ora ci giochiamo la finale”

Il cantante astigiano Piero Cotto parla alla vigilia dell’ultima puntata del talent show The Voice Senior, in cui è in gara con la moglie Beatrice Pasquali

“Sinceramente non ci aspettavamo questo successo. Ora ci giochiamo la finale, anche se per noi sarebbe già un bel risultato arrivare dodicesimi”.
Così il cantante astigiano Piero Cotto parla della finale di “The Voice Senior”, talent show dedicato alle più belle voci al di sopra dei 60 anni. Condotto da Antonella Clerici, domani – venerdì 21 gennaio alle 21 su Rai Uno – vedrà l’ultima serata, quella che decreterà il vincitore, attraverso il televoto del pubblico da casa, tra i 12 concorrenti rimasti in gara. Cotto è tra loro insieme alla moglie Beatrice Pasquali, dopo aver superato le varie fasi della gara partita lo scorso 26 novembre.

Parla Piero Cotto

Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per porgli alcune domande prima della finale.
Come mai ha deciso di partecipare ad un talent show?
Innanzitutto perché vivo di musica da una vita, da cui non mi sono mai distaccato definitivamente. Poi perché avevo il desiderio di togliermi qualche soddisfazione in Italia, dove nella mia lunga carriera non sono stato molto fortunato, dato che i miei successi artistici e professionali sono legati tutti all’estero. E poi non dimentichiamo l’aneddoto della chiromante, che ho raccontato anche durante la trasmissione…
Ce lo ricorda?
Avevo 25 anni e, all’uscita dalle terme che frequentavo, c’era una chiromante che prediceva il futuro. Le ho chiesto lumi e lei mi ha predetto che avrei avuto una terza occasione quando sarei stato più maturo. Non so se si riferiva al mio terzo matrimonio, appunto con Beatrice, che dura ormai da tanti anni, oppure ad un successo professionale in Italia. Qualsiasi fosse il suo riferimento, il risultato per ora è buono.
Si aspettava un successo di questo livello a The Voice Senior?
No, non me lo aspettavo, e penso dipenda anche dal fatto che abbiamo accettato di presentarci in coppia, una novità assoluta per il programma, anche per quanto riguarda le numerose edizioni straniere. Infatti noi ci eravamo proposti singolarmente: io avevo candidato Beatrice e viceversa. Ci hanno convocato insieme e ci hanno proposto di esibirci come coppia, dato che lo siamo anche nella vita. L’idea ci è piaciuta e ora possiamo dire che ha avuto effetto.
Qual è stato il complimento più bello che avete ricevuto finora?
Quello ricevuto da un ascoltatore. Nelle scorse settimane mi ha scritto dicendo che mi aveva visto in televisione e aveva cambiato canale perché non voleva ascoltare musica in playback. Ignaro di avermi fatto un complimento: considerando che le esibizioni sono rigorosamente dal vivo, grazie anche ad un’orchestra straordinaria, implicitamente ha ammesso che l’esecuzione era stata perfetta.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail