Moscato e Asti Spumante,le Docg si estenderanno al capoluogo?
Cultura e Spettacoli

Moscato e Asti Spumante,
le Docg si estenderanno al capoluogo?

Lunedì alle 11.30 in Municipio è in programma un incontro tra il Sindaco Fabrizio Brignolo e i viticultori di San Marzanotto, Serra San Domenico, Variglie, Vaglierano e Portacomaro Stazione. Oggetto

Lunedì alle 11.30 in Municipio è in programma un incontro tra il Sindaco Fabrizio Brignolo e i viticultori di San Marzanotto, Serra San Domenico, Variglie, Vaglierano e Portacomaro Stazione. Oggetto dell'appuntamento è l'estensione della docg Moscato e Asti spumante al Comune di Asti.
La richiesta dell'inserimento del Comune di Asti tra i territori di produzione del moscato era nata nel 2004 per iniziativa dell'allora Assessore all'Agricoltura, Giovanni Pensabene, e della Giunta Voglino.
Una storia complessa ritornata di attualità in Consiglio Comunale a seguito di una interpellanza, presentata da Mariangela Cotto, dopo il Decreto 12 luglio 2013 concernente la correzione dei disciplinari di produzione dei vini DOP e IGP e dei relativi fascicoli tecnici inviati alla Commissione UE.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo