Banda musicale Portacomaro
Cultura e Spettacoli
Evento

Portacomaro, domani il tradizionale concerto di San Bartolomeo

Organizzato dalla banda musicale comunale, diretta da Chiara Assandri, spazierà dalla musica operistica alle colonne sonore

Domani (venerdì) si terrà il tradizionale concerto di San Bartolomeo organizzato dalla banda musicale comunale di Portacomaro, diretta dal Maestro Chiara Assandri. L’appuntamento è alle 21.15 presso il Palatenda comunale (piazza del tamburello) di Portacomaro.
Il concerto, che verrà presentato dall’attrice Patrizia Camatel, porterà gli ascoltatori in un viaggio musicale sul canto, partendo dalla vibrazione delle corde vocali fino ai vari generi musicali cantati (jazz, musical, musica leggera…).

Il programma

Il programma spazierà dalla musica originale per banda (“Klezmer Karnival”, “Arsenal”) alla musica operistica (“Il carnevale di Venezia”, “Canta Napoli”), fino ad arrivare alle colonne sonore (“Selections from Mary Poppins”) e alla musica pop (“Brava Mina!”).
Il brano di apertura sarà “La chanson de l’Assiette”, un’antica canzone militare di autore anonimo che commemorava la vittoria dell’esercito austro-piemontese sulle truppe franco-spagnole nella battaglia dell’Assietta del 1747. La canzone è stata ri-arrangiata da un componente della banda, Stefano Borgo, sulla base della riarmonizzazione realizzata dal Maestro Ennio Morricone.
In questo concerto, inoltre, è stato inserito per la prima volta in programma l’arrangiamento di M. L. Lake della grande marcia italiana “Florentiner March”, Op. 214 di Julius Fučík, che la banda ha potuto provare e studiare grazie al lavoro dei ragazzi del liceo musicale Saluzzo-Plana di Alessandria che, grazie ad ANBIMA Alessandria-Asti, l’anno scorso hanno svolto il P.C.T.O. (ex alternanza scuola-lavoro) presso la banda stessa, dedicandosi (tra le varie attività) a trascrivere in bella copia gli spartiti a partire da vecchie edizioni originali manoscritte.
Il concerto ssi inserisce nell’ambito della festa patronale di San Bartolomeo. L’ingresso è libero.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo