La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Premiato il cortometraggio astigiano “Quasi immobili”
Cultura e spettacoli-

Premiato il cortometraggio astigiano “Quasi immobili”

Girato in città un anno fa, ha vinto il South films and arts festival di Rancagua (Cile) nella sua categoria

Il premio

Il cortometraggio “Quasi immobili”, girato ad Asti un anno fa e caratterizzato da un cast artistico e tecnico totalmente astigiano, ha vinto il South films and arts festival di Rancagua (Cile) nella sua categoria (Indie Short). Si è aggiudicato menzioni speciali da parte della giuria per il cast artistico, la crew tecnica, il soggetto e la sceneggiatura e ha ottenuto il terzo posto nella speciale graduatoria di gradimento del pubblico.

Il cortometraggio

Con la regia di Fabio Bastianello, vede la partecipazione di Andrea Bosca, Chiara Buratti, Simone Coppo e Isabella Tabarini, oltre ad altri attori con ruoli minori e a comparse. Il cortometraggio è stato scritto da Riccardo Costa, direttore di Asti Film Festival; Costa ha firmato anche la sceneggiatura con Giacomo Graziano, per una produzione di Circolo Sciarada di Asti in collaborazione con la Overall Pictures di Milano.
“Quasi immobili” racconta di una coppia in crisi a cause della difficoltà a comunicare, “tanto che l’obiettivo della sceneggiatura – aveva spiegata Costa in occasione delle riprese – è proprio quello di sottolineare l’importanza della comunicazione e della fiducia reciproca, del non darsi per scontato e di tenere in considerazione anche i dettagli”.
Le riprese hanno interessato quattro diversi luoghi della città, sia in interni (all’hotel Lis e in una palestra) sia in esterni (zone San Pietro e Don Bosc0). A girare il film, come accennato, un gruppo di giovani filmakers astigiani. “Ho dato vita – aveva proseguito Costa – ad una troupe stanziale qui in città. Valerio Oldano, Irene Castrogiovanni, Lorenzo Marocco, Giacomo Graziano, Mattia Capone, Elena Barberis, Alessandro Garelli costituiscono lo ‘stabile del Cinema‘ astigiano che si sta adoperando per far convergere produzioni nazionali sulla provincia di Asti“.Da ricordare che il premio vinto al festival cileno non è l’unico di cui si può fregiare il cortometraggio. Lo scorso giugno, infatti, “Quasi immobili”, si è aggiudicato il Premio Best editing al Festival Vocespettacolo 2019 di Matera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente