Pedalando verso il paradiso
Cultura e Spettacoli
Spettacoli

Prosegue il festival “Basta che siate giovani” con gli appuntamenti di Calosso e Maretto

Stasera in scena a Calosso “Elisabetta I, le donne e il potere”, domani a Maretto “Pedalando verso il Paradiso”

E’ stato riprogrammato per questa sera, sabato, alle 21,30 lo spettacolo “Elisabetta I, le donne e il potere” che doveva andare in scena a Calosso lo scorso 10 luglio, ma era stato sospeso a causa di un’indisposizione dell’attrice protagonista Maddalena Rizzi.

La pièce teatrale fa parte del calendario del Festival “Basta che siate giovani” promosso dalla fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e della Fondazione CRT; il Patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte, della Direzione Regionale Musei Piemonte e con la collaborazione delle associazioni culturali I Cerchi nell’Acqua ODV e InCollina.

In scena nel parco del castello di Calosso Maddalena Rizzi, con la regia di Filippo D’Alessio, affronta il testo di David Norisco che si snoda sul tema del potere, da sempre declinato al maschile, anche quando è una donna al posto di comando. Elisabetta I ne è la figura emblematica. I confini del potere si disegnano in strategie, tattiche, linee orizzontali e verticali: una partita a scacchi immaginata dagli uomini ma giocata da una donna. Il rapporto con il potere vive di continui conflitti, le tensioni sono stridenti, le soluzioni impreviste. Il potere è come una macchina infernale sempre pronta a prendere il sopravvento. Elisabetta, una fine mente politica, energica, dura prima di tutto con se stessa rinuncia alla vita sentimentale per il potere. Storia di una superdonna o di una donna alle prese con i sensi di colpa?

La rassegna teatrale continua poi con un nuovo appuntamento a Maretto, domenica 31 luglio, con la commedia “Pedalando verso il Paradiso” scritta da Valentina Diana e portata in scena dal regista e protagonista Marco Viecca. Con lui recitano Daniela Placci, Flavia Barbacetto e Rossana Peraccio. Si tratta di un’operetta moderna in cui si affronta la riflessione al tempo della pandemia sulle restrizioni e sui fantasmi che si aggirano nella mente di un attore e regista costretto improvvisamente all’inattività. Chiuso in casa, Franco Mietta (questo il nome del protagonista) comincia a pedalare sulla sua nuovissima Speed-Bike SX600, avveniristica cyclette ordinata su Amazon. Pedalando, Franco Mietta si mette in viaggio. Un viaggio da fermo che sarà pieno di sorprese e che gli farà incontrare persino Vittorio Alfieri con il quale ingaggerà un confronto surreale diretto verso il suo destino. Franco, pedalando per chilometri senza muoversi di un centimetro, andrà lontanissimo: affronterà il giudizio, inoltrerà la propria domanda di assunzione in cielo. Riuscirà Franco ad entrare in Paradiso con la sua bicicletta? Per scoprirlo, l’appuntamento è nella piazza principale di Maretto alle 21,30.

L’ingresso a tutti gli spettacoli del Festival è gratuito. E’ disponibile un servizio di accompagnamento per le persone anziane con difficoltà deambulatorie e per diversamente abili a cura dell’associazione Cerchi nell’acqua. Info: icerchinellacqua@libero.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo